Strage di Bologna trent’anni dopo: tra brandelli di verità e bagarre mediatica

Pubblicato: agosto 2, 2010 in Politica, Società
Tag:, , , , , ,

C’era il Governo, non c’era il governo. E i fischi? E il ministro? Chi era il rappresentante delle istituzioni? La tiritera della conta istituzionale nell’anniversario della strage di Bologna si è ripetuta anche nel trentennale, stornando l’attenzione dell’opinione pubblica dalla ricerca della verità. Il meccanismo è semplice: si parla dell’aria fritta per evitare di sentirsi chiamare in causa. Il silenzio, l’omertà e la viltà di chi sa ma tace, bruciano e danno ancora fastidio tanto al governo quanto all’opposizione. Meglio allora bypassare il dolore dei parenti delle vittime e gettare sul tavolo un’assenza importante, un ministro che non va, in modo da far titolare giornali e tiggì non sulla verità mancata ma sulla conta.

E quanti – poveri illusi – credevano che nel trentennale qualcosa si sarebbe mosso, si sono clamorosamente sbagliati: chi sa, continua a tacere. E per i mandanti della strage questo è un giorno come un altro: si aspetta che passi. Magari impastoiando tutto con una polemicuccia mediatica tutta italiana. Per tacer dei cittadini e con il consenso di titolisti e direttori.

EF

APPROFONDIMENTO: I RISARCIMENTI PER LE STRAGI, PERSI TRA LE NORME

commenti
  1. Andrea scrive:

    Hai detto bene tutto tu Emilio!
    Posso solo aggiungere che il discorso del Presidente della Repubblica è come ogni anno molto toccante e partecipe al dolore dei familiari!! Ogni anno lo stesso appello alle stesse persone per arrivare allo stesso obbiettivo… La verità!!!
    La mia domanda è: Cosa può fare il Capo dello Stato per contribuire a colmare le lacune di cui parla? Personalmente credo poco, anzi niente, ma è imbarazzante sentire lo stesso disciorso da trentanni, dove si cambia solo la punteggiatura!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...