Fantapolitica. Radicali fuori dalle Regionali per un errore nei moduli, Berlusconi: “Rispettare le regole è sale della democrazia”

Pubblicato: marzo 8, 2010 in Politica
Tag:, , , , ,

Una premessa: si tratta di fantapolitica. Ma ribaltare quanto è avvenuto nel Lazio in vista delle elezioni di fine marzo, potrebbe dare la tara dell’operato del Governo. E del tanto reclamizzato decreto interpretativo (anche se non è compito della maggioranza interpretare le leggi).

Ecco quindi una possibile storia “fantapolitica” di quanto sarebbe potuto accadere:

Le telecamere riprendono un gruppetto incredulo di attivisti Radicali fuori dal Tribunale di Roma. Alcune loro firme non sono valide e la loro lista sarà esclusa dalle elezioni regionali di fine marzo. Per Emma Bonino è tutto finito. Niente voto, nessuna possibilità di candidarsi per governare il Lazio.

Insieme ai Radicali, sono rimaste fuori dalla corsa elettorale anche le liste del partito del Vattelappesca. Una formazione minore, poco importante a livello regionale ma con tutte le firme in regola. Il loro rappresentante ha bucato una gomma mentre andava a portare i plichi in Tribunale poco prima delle 12, termine ultimo per la presentazione delle liste, e non è riuscito a consegnare nulla.

Emma Bonino per i Radicali e il leader Pincopallo per i Vattelappesca, si sono quindi appellati subito al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano: «Un errore – hanno sostenuto i due candidati quasi all’unisono – non può compromettere la possibilità per molti di recarsi alle urne. Il Governo – dicono – deve fare qualcosa».

A scendere in campo per chiarire la questione, poche ore più tardi è lo stesso Silvio Berlusconi che in una nota della Presidenza del Consiglio fa sapere: «Il rispetto delle regole è il sale della democrazia. I partiti che hanno consegnato in ritardo le liste sapevano da mesi quali erano i termini e un decreto ‘ad listam’ in questo momento creerebbe un senso di impunità per tutti coloro che commettono errori. E il Governo non può dare un simile esempio ai cittadini».

Nulla da fare: se l’Esecutivo non cambierà idea, Radicali e Vattelappesca rischiano di restar fuori dalla tornata elettorale.

Fantapolitica. Nulla di quanto avete letto si è verificato. Anzi. È accaduto l’esatto opposto.

Se si fosse verificata questa serie di ipotesi, cari lettori, il Pdl avrebbe varato lo stesso decreto a tutela della coalizione di sinistra? E’ lecito dubitarne. La lezione sembra essere questa: ci sono volte in cui non conviene rispettare le regole in nome della democrazia ed altre in cui è vero il contrario. A seconda delle occorrenze.

EF

commenti
  1. […] Fantapolitica. Radicali fuori dalle Regionali per un errore nei moduli, Berlusconi: “Rispettare le regole è sale della democrazia” Una premessa: si tratta di fantapolitica . Ma ribaltare quanto è avvenuto nel Lazio in vista delle elezioni di fine marzo, potrebbe dare la tara dell’operato del Governo. E del tanto reclamizzato decreto interpretativo (anche se non è compito della maggioranza interpretare le leggi). blog: EF’s Blog | leggi l'articolo […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...