Berlusconi ferito durante un comizio a Milano, arrestato l’aggressore

Pubblicato: dicembre 14, 2009 in Politica
Tag:, , , , ,

Povero Berlusconi. Al di là di ogni corrente politica, il pensiero va alla persona prima che all’esponente di partito ed è giusto ribadire che la violenza è sempre da condannare. Un modellino del duomo in pieno volto non fa sicuramente piacere e probabilmente se avesse colpito qualche centimetro più in alto, ci sarebbe andato di mezzo anche l’occhio. Berlusconi comunque non è nuovo ad aggressioni di questo tipo. Se ricordate, nel 2004 a Roma, in piazza Navona, un operaio mantovano colpì il premier con il treppiede di una macchina fotografica.

L’elemento quasi certo è che un presidente mediatico come Berlusconi adesso andrà in giro a mostrare alle telecamere le sue “ferite di guerra” e ha già assicurato dal letto d’ospedale “non mi fermeranno”.

Un’ultima cosa: se qualche pazzo e idiota sinistroide sta già esultando per questo “segno” inviato al presidente del Consiglio, forse ha dimenticato che sono proprio eventi come quello avvenuto oggi che preludono alla mano dura da parte dello Stato, giustificata dal pericolo di attentati e dal cosidetto “rischio guerra-civile”. L’aggressione di oggi, insomma, non ci voleva proprio.

Qualcuno, infine, vocifera che sia stato tutto organizzato, un modo per ricompattare la maggioranza attorno al premier e rilanciarlo come martire agli occhi dell’opinione pubblica. Per quanto mi riguarda, non credo ci sia stato nulla di deciso a tavolino in questa vicenda.

E l’aggressore? Massimo Tartaglia, a differenza del Silvionazionale, sarà processato e non avrà leggi ad personam né avvocati del calibro di Ghedini a difenderlo.

EF

SEGUI EF’S BLOG SU FACEBOOK

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...