Libertà di informazione: i motivi per cui scenderò in piazza

Pubblicato: ottobre 3, 2009 in Politica
Tag:, ,

Tra poco si inizia. Tutti in piazza del Popolo per dare un segnale a questa maggioranza di Governo che l’informazione non si imbavaglia. Ci sarò anch’io, è ovvio. Prima di uscire, però, volevo chiarire un particolare: nel nostro Paese non è a rischio la libertà di stampa ma quella di informazione. Telegiornali tutti uguali, licenziamenti sempre più numerosi con giornalisti costretti a fare il lavoro dei colleghi mandati a casa, assenza di inchieste e, infine, un’autocensura preventiva che brancola nel sottobosco dell’informazione.

A questo si aggiungano le querele, strumento principe per far “passare la voglia” ai giornalisti. Si viene querelati anche se si ha ragione perchè, al massimo, il querelante deve pagare solo le spese legali mentre il giornalista è chiamato comunque a difendersi. C’è poi tutto il giro di raccomandati, spintonati e mezzo-inutili che costellano questa professione: quando elimineranno anche questo marciume tutto italiano, forse la professione potrà davvero dirsi tale.

EF

***

DIVENTA FAN E SEGUI EF’S BLOG SU FACEBOOK

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...