La campagna d’autunno: dopo Avvenire, il governo punta a Report

Pubblicato: settembre 7, 2009 in Politica
Tag:, , , ,

Per alcuni è un’emergenza democratica, per altri solo un vezzo, un lamento della sinistra. Eppure, in Italia l’informazione è sotto attacco. Bordate sempre più violente sono venute – come ben sapete – contro uno dei quotidiani da sempre tra i meno critici del governo, l’Avvenire, voce dei vescovi e della Conferenza episcopale italiana (Cei). La vita privata del suo direttore, Dino Boffo, è stata messa sottosopra pur di trovare un appiglio capace di delegittimarlo davanti all’opinione pubblica, mettendo di conseguenza in difficoltà i vescovi e la chiesa.

Eppure, dopo aver silurato Avvenire, il governo prepara la campagna d’autunno anche contro altre voci scomode del giornalismo nostrano. Secondo quanto scrive Aldo Grasso sul Corriere della Sera, infatti, la Rai ha tolto la copertura legale ad uno dei suoi programmi di punta: Report.

Milena Gabanelli e il suo staff non vengono così cancellati dal palinsesto – decisione che altrimenti farebbe gridare allo scandalo – gli si tolgono però le protezioni contro le querele che nel mondo del giornalismo scattano sempre, anche quando chi ha confezionato il servizio ha palesemente ragione. Come dire: ti querelo oggi così la prossima volta ci pensi due volte. E da quando ha iniziato le trasmissioni, Report di querele ne ha “collezionate” diverse e le ha vinte tutte. Se la situazione dovesse davvero restare questa, portare avanti la trasmissione sarebbe quantomeno problematico. Un’intimidazione, quella ai danni di Report, che ricorda i tempi del giornalismo siciliano, quando pochi coraggiosi cronisti scrivevano e parlavano di mafia e inchieste, senza che nessuno li proteggesse.

EF

***

DIVENTA FAN E SEGUI EF’S BLOG SU FACEBOOK

commenti
  1. tonino scrive:

    dite meno cretinate e nessuno vi querelerà. La vostra faccia da la lato B non ha confini.

  2. Redazione scrive:

    Evidentemente non hai letto l’articolo. Mi sembra chiaro. Nel pezzo infatti c’è scritto che Report ha vinto TUTTE le querele. Segno che non dice cretinate. Prima di parlare leggi…quanto ho scritto è pure evidenziato in grassetto.
    Emilio

  3. paola scrive:

    e pensare che il berlusca offre i vari azzeccagarbugli più o meno mafiosi a tutti…. (emilio fede compreso) quegli pseudogiornalisti capaci solo di offendere gli altri dietro suggerimenti del burattinaio mangiafuoco

  4. fab scrive:

    Report è la migliore trasmisiojne di approfondimento esistente nella tv

    Paolo Ruffini e Raitre sacrificate alle logiche della politica. Report a rischio

  5. francesco scrive:

    personalmente sono contrario a questa campagna contro Berlusconi sulla sua vita privata.Secondo me devono approfondore le indagini sulla storia societaria del suo gruppo come ha fatto a diventare così ricco?
    basterebbe ricordare che Carlo Calvi figlio di Roberto presidente Banco Ambvrosiano ha detto che la Fininvest era stata finanziata coi soldi del banco ,ricordiamo che il banco riciclava soldi della mafia .Inoltre nel 1968-74 aveva sede a nassau una consociata del gruppo Sindona di nome Fininvest inv.ltd e tutti sappiamo chi fosse Sindona…

    inoltre se si studiano i rapporti triangolari Massoneria-PSI-Berlusconi e le risultanze delle indagini dell’ex giudice Carlo Palermo sopravvissuto ad un attentato mafioso(?) si arriva a conoscere molti retroscena che sarebbero utili a capire chi e cosa è Berlusconi. Rovinargli la reputazione con articoli del genere alla lunga è perfino controproducente mica siamo negli USA che sono un paese molto puritano con la mentalità degli italiani purtroppo le avventure extraconiugali di Berslusconi potrebbero essere perfino valutate meritoriamente e portargli voti. Comunque poi mi pare assurdo che la sinistra che inneggia alla droga libera, al matrimonio omosessuale, al divorzio veloce, all’aborto faccia la puritana con Berlusconi
    certe volte non si capisce chi sia piu’ ipocrita…
    speriamo escan presto di scena entrambi sia questa sinistra laica falsa e affarista,sia questo vecchio satiro riciclatore di denaro sporco

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...