In ricordo di Ninni Cassarà e Gaetano Costa

Pubblicato: agosto 6, 2009 in Politica
Tag:,

Il 6 agosto del 1980 la mafia trucidava il vicequestore di Palermo, Ninni Cassarà, ucciso insieme all’agente Roberto Antiochia in viale della Croce Rossa 41. Tutto avvenne davanti all’ingresso di casa di Cassarà e sotto gli occhi della moglie che lo aspettava affacciata dal balcone. Stretto collaboratore di Giovanni Falcone, Cassarà fu una vittima della cronica assenza dello Stato che nei primi anni della lotta alla mafia lasciò colpevolmente soli magistrati e poliziotti.

Altra vittima di Cosa Nostra, ucciso in quello stesso giorno poco distante, in via Cavour, fu il procuratore della Repubblica, Gaetano Costa. Pochi giorni prima aveva firmato, da solo, alcuni ordini di cattura per diversi boss di Cosa Nostra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...