Intercettazioni e prospettive di intesa con il Pd: intervista a Massimo Donadi (Idv) – Diritto di Critica

Pubblicato: giugno 10, 2009 in Politica
Tag:

donadi

L’abbiamo incontrato fuori da Montecitorio, tra i giornalisti dell’Unione Cronisti Italiani che manifestavano contro il disegno di legge sulle intercettazioni. Massimo Donadi, capogruppo dell’Italia dei Valori alla Camera, ha risposto alle domande di Diritto di Critica, il blog con cui collaboro.

DdC: Onorevole Donadi, come giudica questo disegno di legge sulle intercettazioni, su cui il Governo ha deciso di porre la fiducia?

Donadi: «Questa legge è eversiva e dà il colpo di grazia ad un’informazione che probabilmente, secondo il Governo, non è ancora abbastanza asservita al potere. Ma la questione è soprattutto legata alla sicurezza: mentre il Governo continua a dire di lavorare a favore dei cittadini, con questo ddl di fatto priva la magistratura del più importante strumento di indagine, le intercettazioni. Speriamo che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si renda conto della gravità della situazione perché un Governo che prende una decisione simile, di fatto agevola la criminalità».

DdC: Veniamo ai risultati del voto alle europee. Con una Lega Nord uscita rafforzata dal giudizio degli elettori, cosa cambierà all’interno della maggioranza di Governo?

Donadi: «Cambierà molto e non in meglio. Berlusconi e il Pdl sono usciti ridimensionati dalle elezioni e il Governo adesso rischia di essere ancora più condizionato dall’azione della Lega di quanto già non accada. E si tratta dello stesso partito che ha depredato il Sud e continua a dire che la crisi colpisce solo i lavoratori del Nord. È un’espressione di egoismo che non porta da nessuna parte. Una delle prime conseguenze è l’accordo tra Bossi e Berlusconi contro il referendum, in altri tempi ognuno avrebbe tenuto la propria linea».

DdC: Anche l’Italia dei Valori, però, si è detta contraria al referendum. Questo vi porterà ad un’alleanza obbligatoria con il Pd perché il premio di maggioranza – in caso di vittorioa del NO – continuerebbe ad essere assegnato alla coalizione.

Donadi: «È vero. L’Idv ha fatto della coerenza una sua bandiera e la decisione di non appoggiare più il referendum è stata sofferta ma necessaria, per far fronte a quella che definiamo una vera e propria emergenza democratica. Dopo le elezioni ribadiamo il nostro no al referendum».

DdC: E l’alleanza con il Pd?

Donadi: «Con il Partito Democratico abbiamo una responsabilità da condividere che deriva dal voto alle europee. L’intento è quindi quello di sederci a un tavolo e stilare un programma che sia chiaro e condiviso in ogni punto».

DdC: C’è però una classe dirigente del Pd, e il riferimento è ai dalemiani, con cui un eventuale accordo di coalizione dovrà fare inevitabilmente i conti.

Donadi: «Penso che non si possa plasmare una coalizione a propria immagine. Quello del rinnovamento della classe dirigente è un problema interno al Pd che deve essere risolto . Il Partito Democratico ha bisogno di una identità nuova, “a venire”, ed è in quella che noi speriamo ma – e lo sottolineo – siamo disposti a fare accordi con Franceschini fin da adesso».

DdC: Cosa chiedete al Partito Democratico?

Donadi: «Tre cose: un ricambio della classe dirigente per dar spazio ai giovani; la risoluzione della questione morale perché chi sarà chiamato a governare abbia piena coscienza dell’importanza di gestire i soldi pubblici; infine chiediamo al Pd di prendere una posizione chiara (per le alleanze, ndr) partendo dagli enti locali».

DdC: Quella con il Pd sarà un’alleanza o si prospetta qualcosa di più?

 Donadi: «Per ora dobbiamo ancora fare gli accordi. Per un’eventuale fusione il percorso è ancora lungo».

Intervista a cura di Emilio F. Torsello e Paolo Ribichini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...