L’ospedale dell’Aquila crollato, messo in funzione da Impregilo. L’azienda smentisce: “la struttura non è nostra, ma non sappiamo chi la costruì”

Pubblicato: aprile 8, 2009 in Politica
Tag:, , ,

L’applicazione dei più elevati standard, la fornitura delle attrezzature più complete e sofisticate per la cura delle diverse patologie, la realizzazione di strutture secondo i più esigenti parametri di confort ed igiene, fanno di IMPREGILO EDILIZIA e SERVIZI un punto di riferimento nell’ambito dell’edilizia sanitaria. In questo settore la società ha realizzato sia in Italia che all’estero importanti e moderni complessi ospedalieri che vengono di seguito dettagliati.

In Italia

  • Ospedale di Lecco: 137.000 m², 500.000 m³, 950 posti letto, 21 camere operatorie.
  • Istituto Oncologico Europeo di Milano, struttura specialistica all’avanguardia per la diagnosi e cura dei tumori: 29.000 m², 90.000 m³, 210 posti letto, 7 camere operatorie.
  • Ospedale di Modena: 230.000 m², 445.000 m³, 800 posti letto, 12 camere operatorie.
  • Ospedale di Careggi, specialistico per la diagnosi e cura delle infezioni da HIV.
  • Ospedale di Poggibonsi: 12.000 m², 175.000 m³, 200 posti letto.
  • Ospedale della Versilia: 80.000 m², 600 posti letto.
  • Ospedale Destra Secchia: 28.000 m², 450 posti letto.

Inoltre, ospedali a L’Aquila, Cerignola e Menaggio.

Quella che leggete sopra è la pagina che compare nel sito della società IMPREGILO S.p.a., quando si cerca nel relativo spazio SEARCH il nome “L’Aquila”. E di ospedali, nel capoluogo abruzzese, se non sbaglio ce n’è uno solo: quello regionale di San Salvatore, crollato per il 90% alle 3.32 di lunedì scorso, in seguito ad una scossa di magnitudo 5.8 sulla scala Richter. Per la cronaca, Impregilo è la stessa società (fa attualmente capo ai gruppi Benetton, Gavio e Ligresti attraverso Igli) che si è aggiudicata anche la gara per il Ponte sullo Stretto di Messina. Che se crolla con un terremoto sono guai.

Sempre dal sito Impregilo, inoltre (digitando sul SEARCH la stringa “San Salvatore”), è possibile leggere che “il primo semestre del 2000 si chiude con i seguenti risultati”:

Tra le acquisizioni effettuate giova ricordare:

Autopista Oriente Poniente (Cile), RSU Campania, Rio Chillon (Perù), Ospedale St. David’s (Inghilterra), Chattahoochee tunnel e Laboratorio Fermi (Stati Uniti), Strada Ebocha-Ndoni (Nigeria), Ospedale San Salvatore (L’Aquila) e ristrutturazione Hyatt Hotel (Milano)

A margine “giova ricordare” che Impregilo fu coinvolta nell’inchiesta sui rifiuti di Napoli. Giusto per completezza.

Da Impregilo però il capo ufficio stampa, Gianpaolo Frant, smentisce e “non ricorda”: «L’ospedale ha iniziato la costruzione nel 1972, mentre noi abbiamo vinto una gara nel 1991, quando l’intera struttura era già stata tirata su. Il nostro compito, con diversi stralci durato fino al 2002, è stato quello di realizzare gli impianti sussidiari: pavimenti, bagni, impianti elettrici e meccanici, mobili, opere di cintura. Ma non ho idea di chi abbia precedentemente realizzato la struttura».

Non vedo, non sento e se sognavo non ricordo.

EF

commenti
  1. Neclord scrive:

    Sapevo che avresti indagato. Bravo Emilio. Voglio vederci chiaro in questo schifo.

  2. Matilde rossi scrive:

    Volevo solo inserimi per dire ,forse, la ditta che ha iniziato i lavori dell’ospedale dell’Aquila non era Impregilo ma CO.GE.FAR nel 1972 , ma e’ lo stesso e’ la medesima ditta , si ricordano spero che la cogefar, (io scrivo da bordighera provincia di Scajola dove la cogefar ci ha lasciato un mare di discariche in mare quando costrui’ l’autostrada dei fiori ) e’ l’attuale impregilo che ha messo in funzione detta

  3. Redazione scrive:

    Grazie Matilde! Ottima informazione! Vorrei far notare, signori miei, che Grillo ha pubblicato – se non sbaglio ieri – la stessa notizia (quasi un copia/incolla) senza citare i due blog (Byteliberti e questo) che per primi hanno dato la notizia della partecipazione di Impregilo all’ospedale…troppo spesso il nostro Grillinogrilletto dimentica le regole del web.

    Emilio

  4. giacomo scrive:

    Grazie Matilde!
    volevo segnalare anche questo: sul sito di Repubblica si può consultare l’archivio articoli…. bè lì si trova quello relativo all’annuncio della nascita di Impregilo, datato il 23 Dicembre 1993! quale appalto ha ottenuto l’impregilo nel ’91 se non era nemmeno nata???
    Stiamo svegli ragazzi un saluto!

  5. dario scrive:

    Il San Salvatore, progettato nel 1967 dall’architetto Marcello Vittorini, è stato costruito a blocchi a partire dal 1972 da diverse imprese con una serie di appalti e subappalti, per una spesa di 12 miliardi di lire. Se qualcuno riesce a parla con l’ ing. Vittorini magari ci dice chi comincio i lavori….

  6. […] Guarda l’originale qui: L’ospedale dell’Aquila crollato, messo in funzione da Impregilo. L’azienda smentisce: “la st… […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...