Terremoto. Almeno 180 morti. Il Governo stanzia 30 milioni

Pubblicato: aprile 7, 2009 in Politica
Tag:, , , , ,

Sono oltre un centinaio le persone salvate dai soccorritori durante le prime 24 ore dal terremoto. Tra queste alcuni bambini e diversi giovani, alcuni estratti vivi dalle macerie della Casa dello Studente, uno dei primi edifici a crollare. Dalla mattinata di eri sono stati oltre quattromila i volontari che da tutta Italia sono arrivati a L’Aquila ma all’appello, secondo i dati comunicati dal premier, Silvio Berlusconi, mancherebbero altrettanti soccorritori e almeno 1200 Vigili del Fuoco, necessari per dare il cambio a quanti hanno lavorato fino ad ora.

Dal Ministro della Difesa, Ignazio La Russa, sono stati messi a disposizione mille militari: “Ci sarà la disponibilità assoluta delle forze armate. Arriveremo ad esaudire la richiesta di avere mille militari operativi che, con i necessari ricambi, vuol dire lo sforzo grande di tremila militari. Ma – ha proseguito La Russa – in casi come questi non ci si tira indietro”. Mentre intervenendo alla trasmissione Porta a Porta, Silvio Berlusconi ha precisato che “Abbiamo iniziato a fare una stima dei danni, ma ancora non possiamo dirlo: saranno diversi miliardi di euro, somme importanti. Stasera con Tremonti abbiamo iniziato a pensare a come reperire queste risorse, abbiamo già qualche idea, forse potremo essere più precisi nel Cdm di giovedì”. Per ora sono stati stanziati 30 milioni di euro ed il capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso (che nei giorni scorsi aveva denunciato un ricercatore per procurato allarme, dopo che questi aveva ipotizzato un violento sisma), è stato nominato Commissario Straordinario all’Emergenza dell’Aquila. Il presidente del Consiglio Berlusconi ha poi dichiarato in serata di essersi rivolto “al fondo catastrofi dell’Unione Europea, a cui abbiamo subito inviato la richiesta di intervento, che potrà mettere a disposizione alcune centinaia di milioni di euro”, utili alla ricostruzione.

Intanto sono oltre 80mila gli sfollati, contro i 15mila i posti letto reperiti in tutta fretta dalle autorità. E ai morti si sommano le polemiche di quanti sottolineano come da diversi giorni, nel territorio abruzzese, si susseguissero scosse di terremoto. Nessuno però aveva approntato alcun piano di emergenza o evacuazione. L’ultima scossa proprio adesso, mentre sto terminando l’articolo. I sismografi segnano l’ultimo della serie di valori che potrebbero decidere la vita o la morte di molte persone ancora sepolte sotto le macerie: Magnitudo 4.8 sulla scala Richter, a 8.600 metri di profondità, nella zona del Gran Sasso. A L’Aquila, intanto, si continua a scavare.

EF

commenti
  1. […] Guarda il post originale qui:  Terremoto. Almeno 180 morti. Il Governo stanzia 30 milioni […]

  2. ok! io ho perso il fratello e la zia… la mia famiglia è rovinata x sempre… io ero lì quella notte e ho vissuto tutto è stato terribile… non ho parole….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...