Duro colpo alla Sacra Corona Unita: arrestato Caramuscio. Era tra i 100 latitanti più pericolosi

Pubblicato: marzo 8, 2009 in Politica
Tag:, , , , , , , , , ,

ArrestoEra tra i 100 latitanti più pericolosi d’Italia ed è stato catturato oggi a Cassano Murge, in provincia di Bari, durante un’operazione congiunta delle questure di Bari e Lecce. Oltre cinquanta poliziotti hanno circondato l’appartamento in cui Salvatore Caramuscio, 40 anni, originario di Surbo (Lecce) si era rifugiato e poi hanno eseguito l’arresto.

Ricercato da oltre sei mesi per omicidio e associazione a delinquere di tipo mafioso, Caramuscio è ritenuto un esponente di spicco della Sacra Corona Unita salentina, una mafia che in poche occasioni occupa le pagine dei giornali e vive nel sottobosco silenzioso dell’estorsione. «Bravi – avrebbe detto il boss agli agenti – siete stati scientifici».

Caramuscio era tornato in libertà nel settembre scorso per scadenza dei termini con un provvedimento adottato dai giudici dell’Aquila che aveva fatto molto discutere. Fino a quel momento era detenuto per l’omicidio – compiuto il 6 marzo 2003 – di Antonio Fiorentino, nel bar ‘Papaya’ di Lecce. Una volta uscito di galera, però, Caramuscio non si presentò in questura e si diede alla clandestinità. Oggi l’arresto. Un riconoscimento istituzionale per l’operazione, infine, è venuto dal ministro dell’Interno, Roberto Maroni, che ha chiamato il capo della Polizia, Antonio Manganelli, per complimentarsi dell’arresto.

EF

© Periscopio

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to Ma.gnoliaAdd to TechnoratiAdd to FurlAdd to Newsvine

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...