Caso De Magistris: le motivazioni del Csm. Nel generale silenzio dei media

Pubblicato: febbraio 8, 2009 in Politica
Tag:, , , , , ,

Il Consiglio Superiore della Magistratura ha reso note ieri le motivazioni con cui è stata decisa la sospensione dalle funzioni del procuratore di Salerno, Luigi Apicella, il trasferimento dei sostituti Dionigio Verasani e Gabriella Nuzzi, e l’allontanamento dalle loro funzioni e dalla loro sede del Pg di Catanzaro Enzo Jannelli e del suo sostituto Alfredo Garbati. I giudici togati hanno sottolineato come il decreto di perquisizione degli atti dell’inchiesta Why Not contenesse “un affastellamento di una serie infinita di dati, fatti, intercettazioni, dichiarazioni e valutazioni di soggetti vari (il solo De Magistris è stato sentito circa 65 volte) molto spesso non pertinenti rispetto all’oggetto dell’indagine e comunque prive di alcun vaglio critico ed argomentativo da parte degli estensori”. Sarebbe quindi venuto meno “da parte degli autori del provvedimento, l’elementare dovere di garantire, al di là di ogni sospetto del contrario, che la decisione sia stata assunta in piena autonomia di giudizio e di assicurare che il proprio comportamento sia stato improntato ai canoni di correttezza nei confronti di tutte le parti processuali”.

Dall’esame del Csm, risulta che la posizione più grave è quella del procuratore di Salerno, Luigi Apicella: “non solo nessuna generica vigilanza – scrivono i togati – ha posto in essere il dottor Apicella nei suoi sostituti, ma ha omesso del tutto di esercitare un controllo idoneo ad assicurare lo svolgimento corretto dell’indagine ed il rispetto delle norme da parte del suo ufficio, tale da impedire i comportamenti scorretti e gravemente negligenti, dei quali è stato invece lui stesso protagonista”. Il provvedimento di perquisizione, inoltre, pubblicato su internet avrebbe “il taglio dell’inchiesta giornalistica e conterrebbe ”notizie allarmistiche e impertinenti” su ”personaggi estranei” al procedimento penale: ”alte cariche istituzionali, magistrati, politici e personaggi pubblici’.

Il Csm ha poi a considerato l’eventuale pentimento dei magistrati: “Nessuno degli incolpati salernitani e catanzaresi ha dimostrato minimamente di essersi reso conto della eccezionale gravità del proprio comportamento deontologico che, violando fondamentali regole procedurali, ha determinato il concreto rischio di una vera e propria implosione della giurisdizione”. Nessun riferimento, invece, al provvedimento con cui il Tribunale del Riesame di Salerno aveva giudicato lecita la richiesta di perquisizione avanzata dalla procura campana nei confronti di quella di Catanzaro.

Continua, infine, l’esame del Copasir sui tabulati telefonici analizzati dal consulente informatico di Luigi De Magistris, Gioacchino Genchi. Secondo l’esperto, infatti, i numeri intercettati sarebbero solo 752 e non 7 milioni come emerso dalla riunione del Copasir. Il Comitato tornerà a riunirsi martedì prossimo alle ore 10, per presentare la relazione finale da trasmettere al Parlamento e le comunicazioni in merito da inviare ai presidenti di Camera e Senato.

EF

© Periscopio

commenti
  1. edoardo a scrive:

    Grazie per il riepilogo.
    A questo punto rimangono solo le motivazioni della sentenza del Riesame di Salerno. Su internet sono introvabili, eppure sono passati giorni dalla loro pubblicazione(vari blog: voglioscendere.it)

    • Redazione scrive:

      @ Edoardo: “Letti gli articoli del codice, il Tribunale del Riesame di Salerno rigetta le istanze di Riesame avverso il decreto di perquisizione e sequestro e conferma l’impugnato provvedimento. Condanna i ricorrenti al pagamento delle spese processuali” – per ora non c’è altro. Credo le motivazioni del Riesame non siano ancora state pubblicate.

      Emilio

  2. edoardo a scrive:

    Grazie, ti segnalo un articolo di M Travaglio sull’Unità del 5 feb 2009. il testo lo trovi a
    http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it
    ciao e grazie

    • Redazione scrive:

      Sono io che ti ringrazio Edoardo. Mi era scappato. Mi piacerebbe avere il documento originale, ma già questo è ottimo e nessuno ne ha parlato. Se lo metterò sul blog ti citerò😉

      Emilio

  3. edoardo a scrive:

    Cita travaglio, al più Santoro (dove Travaglio ne ha parlato, ma sfortunatamente nella puntata in cui l’Annunziata ha fatto la scenata…e tutti dietro l’annunziata). Cerca Travaglio anno zero 15 01 2009 su you tube.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...