Omicidio volontario

Pubblicato: febbraio 4, 2009 in Politica
Tag:, , , , ,

Omicidio volontario. E’ quello che si sta per consumare ai danni di Eluana Englaro, una ragazza viva ma in coma che verrà volontariamente fatta morire di fame e di sete nel suo letto. E se lei soffrirà atrocemente, la imbottiranno di sedativi, tanto non avrà le forze per lamentarsi e chiedere a suo padre “cosa mi stai facendo?”. A tanto arriva l’egoismo umano che alcuni follemente definiscono “amore”.

Tempo fa mi è capitato di parlare con una donna gravemente malata di tumore che mi ha detto “quando stavo bene ero tra quelle che approvavano l’eutanasia e sarei stata a favore di Beppino Englaro. Adesso che sono malata, non vorrei mai e poi mai che altri decidessero quando e come farmi morire”. Che per Eluana significa “di stenti”. Di fame e di sete.

EF

commenti
  1. Flavio scrive:

    Questo post è di una pochezza talmente disarmante che non varebbe neanche la pena di rispondere. Manifestate e indignatevi anche quando 300 bambini vengono uccisi dalle bombe israeliane e non solo per Eluana.

    • Redazione scrive:

      E bravo Flavio che va avanti per frasi fatte. Leggi i post di questo blog e vedrai che ho scritto anche contro le morti causate dagli israeliani. E non una volta. Prima di scrivere, controlla.

      Emilio

  2. V3N0M scrive:

    eluana englaro doveva essere ‘staccata’ tanti anni fa. fossi io nei panni del padre me ne sarei probabilmente infischiato di qualsiasi legge e le avrei somministrato un cocktail di farmaci ottenuto da qualche medico amico o straniero. apprezzo però la sua battaglia personale, che può servire a creare una legge pro-eutanasia o contro l’accanimento terapeutico. la cosa scandalosa è che come al solito in italia si passa bellamente sopra a sentenze già emesse..eluana englaro doveva essere staccata già da tempo.

  3. V3N0M scrive:

    per me è invece egoismo trattenere sulla terra un ammasso di cellule che ricordano molto ma molto vagamente l’essere umano che le rappresentava, solo per avere la sensazione o l’assurda speranza che l’amata figlia sia viva o che si possa riprendere.e infatti il padre,che credo sia un brav’uomo, è molto lontano da questa posizione.
    dubito fortemente che il cervello di eluana englaro possa elaborare una qualsiasi cosa, ma anche se fosse, è evidente a tutti che sia meglio qualche giorno di sofferenza extra rispetto a quasi 2 decenni di agonia.
    vorrei anche sottolineare che in momentanea assenza di dio per impegni urgenti, le decisioni sulla vita e sulla morte spettano a noi.

  4. Aotearoa scrive:

    Commentare non serve. Continuano ad aprire bocca persone che o parlano senza sapere o sono guidate dal credo religioso che è soggettivo e non universale, per fortuna. Se queste persone non capiscono quanto soffre e quanto di più soffrirà Beppino, meglio non considerarle: sono inutili.
    Ricordo che Terry Schiavo, che era in condizioni molto migliori di Eluana, all’autopsia aveva il cervello atrofizzato e ridotto della metà. Questa, per me, è semplicemente barbarie che si vuole legare al nome di Dio. Spero che Dio dica: Non in mio nome.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...