Dedicata a tutti gli italiOTI di questo Paese

Pubblicato: gennaio 21, 2009 in Politica
Tag:, , , ,

Ma agli italiani cosa importa dei morti in Palestina? Del caso Villari? Cosa importa ai nostri concittadini del caso De Magistris e del silenzio che sta calando su tutta la terribile vicenda? Cosa importa della riforma della giustizia, delle intercettazioni o della separazione della polizia giudiziara dai magistrati? O ancora delle mafie? Delle corruzioni? Poco. Per non dire NULLA. Sul sito del Corriere della Sera, infatti, l’articolo più letto dal magma umano nostrano è sempre e comunque quello riguardante il Grande Fratello9. E sapete qual’è? L’articolo sulle poppe. Sulle tette al vento di una semisconosciuta (fino a poco fa), tal Federica.

E allora, per acquisire un po’ di lettori e di magma ormonalmente ribollente, ne metto anche io su qualcuna. Basta fare sempre i bacchettoni! Meglio adeguarsi alla massa, meglio non pensare né riflettere. E buona visione, italioti!

  

EF

commenti
  1. Neclord scrive:

    E’ l’esempio lampante del degrado culturale di questo paese. E’ il massimo livello di schifo che offre la tv italiana in questi anni. Ora con tutte le stronzate (concedetemi la volgarità) che riescono a conficcarvici dentro hanno raggiunto un coefficiente di indecenza senza precedenti. La tettona con la 6° è solo un esempio di squallore e di disagio della testa di chi gestisce questo bordello mediatico. Per quel che mi riguarda posso solamente fare, nel mio piccolo, una sorta di selezione naturale per il bene del pianeta. Chi guarda questo programma è gentilmente invitato a non aver alcun tipo di relazione umana con il sottoscritto. E’ per il bene dell’umanità, penso io.

  2. V3N0M scrive:

    ammetto che un mio minimo problema è per me molto più importante di qualsiasi ebreo/palestinese impalato o sofferente. mi pare anche normale. mica sono dio e in più ho un discreto numero di cazzi miei da risolvere. mica me li risolve l’ONU.
    il fatto che neclord dica IN QUESTA SEDE che “La tettona con la 6° è solo un esempio di squallore e di disagio” mi lascia indifferente sapendo cosa direbbe in ALTRI CONTESTI🙂

    • Redazione scrive:

      @V3N0M: Ma infatti io non mi riferisco ai fatti personali. Ma è evidente che la gente, potendo informarsi, sceglie di guardare il Grande Fratello che non leggere e approfondire altre tematiche. Non lo dico io ma le statistiche del Corriere della Sera. E questo è triste.

      Emilio

  3. V3N0M scrive:

    ah, senza dubbio.. però se ci pensi anche questo ha una sua logica: la gente ha comunque e sempre abbastanza problemi per tornare a casa la sera ed affrontare disgrazie varie nazionali o internazionali. preferisce semplicemente distrarsi.. io non sono cosi, infatti sono un ragazzo triste ed introverso🙂

  4. V3N0M scrive:

    aggiungo una cosa importante..fra la grande massa degli “ignoranti” su certe questioni ci sono un grandissimo numero di persone che si bullano di leggere molti libri, ed è verissimo.. però i libri di solito sono tutti romanzi che (per quanto splendidi) più che informare, intrattengono. si tratta solo di un metodo più raffinato di distrarsi rispetto al guardare il GF.

    • Redazione scrive:

      Ed io ti rispondo in parte contraddicendoti: spesso la gente legge molti libri. Spesso anche La Casta e/o Gomorra. Al momento del voto però, è come se niente fosse, se non avessero letto una riga. E vengono eletti sempre i soliti mafiosi.

      Emilio

  5. V3N0M scrive:

    già che mi hai dato il “là” riaggiungo che è vero.. vedo molta gente leggere i libri che hai citato ma dai commenti che sento per strada fra le borghesi signore del centro mi pare che li usino come argomento di conversazione o poco più. al momento del voto ognuno pensa ai propri interessi che di solito, chissà perchè, vengono visti come slegati rispetto a quelli della nazione. individualismo estremo?

  6. fb23 scrive:

    Sono con te.
    Fabri

  7. TU sei troppo giovane per potertelo ricordare, ma un tempo L’Espresso, per farsi leggere, usava su ogni numero questa stessa tattica! Poi sono arrivati i nudi sulle copertine dei newsmagazine, con relativo aumento di tiratura, ma questa è storia recente…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...