L’alfiere solitario della Rai

Pubblicato: gennaio 12, 2009 in Politica
Tag:, , , ,

Insomma, Riccardo Villari va avanti. Come se niente fosse ha convocato poco fa la riunone della Vigilanza Rai per il 15 gennaio prossimo alle ore 14, nonostante non sappia neanche se riuscirà a presiederla. Silurato anche dai suoi ex-compagni del centrodestra, Villari cerca di mantenere un certo tono, di apparire credibile per lo meno nella sua funzione di garante della doverosa burocrazia interna della Rai. La Vigilanza, infatti, si dovrebbe riunire in vista delle prossime votazioni per l’elezione del nuovo presidente della regione Sardegna. E mentre quanti prima l’avevano sostenuto adesso gli scavano attorno la fossa, lui tira dritto, apparentemente incurante delle lettere dei capigruppo e degli strali del Piddì.

Ammettiamolo, ormai questo solitario alfiere di se stesso ci fa anche un po’ di tenerezza. Lo immaginiamo quasi sparire nell’ampia poltrona e nei vestiti del presidente della Vigilanza, tutto intento ad immedesimarsi nel ruolo. Ed ecco che invece giungono i compagni scostumati che vogliono fare loro i capi e tutti insieme, in cerchio, gli urlano negli orecchi che adesso non conta più niente. Povero Villari, finito nel Partito Misto, di prospettive politiche sembra averne ormai poche. Se lo spodesteranno dalla Vigilanza, che fine farà?!? Si attendono ipotesi, ma nella politica italiana tutto è possibile. Sempre.

EF

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to Ma.gnoliaAdd to TechnoratiAdd to FurlAdd to Newsvine

commenti
  1. Carlo scrive:

    al posto suo farei semplicemente lo steso e continuerei imperterrito senza rancore x Zavoli naturalmente. ma si puo´dico si puo´impalcare teatrini di questo genere dalle piu´alte cariche istituzionali? questa e´la prova provata se ce ne fosse ancora bisogno che la rai contrariamente a tutte le belle parole e intenzioni dei vari partiti e´la mangiatoia pubblica degli stessi. senza autonomia senza discrezionalita´di nomine secondo un principio di benemerenza capacita´e qualita´dei giornalisti e quel che peggio i pochi che c´erano sono stati cacciati vergognosamente e una schiera di professionisti capacissimi ne vengono tenuti fuori come la peste. ci meritiamo dunque quel che ci meritiamo e cioe´il sig vespone, il pagliara di turno etc etc. Il povero Villari fa quel che puo´e cioe´fintanto che ci puo´stare in una posizione istituzionale priliveggiata quanto inutile ci rimane godendosi super stipendio e benefici. alla destra dico ANDATE a FARE IN CU**O e alla sinistra in culo ormai lo avete preso e di brutto anche. Abbiate il coraggio di cambiare e alzate la voce sulle qestioni che agli Italiani interessano davvero: il lavoro, l´informazione trasparente e precisa possibilmente obbiettiva nella crudita´ei fatti, la giustizia che non va riformata ma riorganizzata, la salute e il benessere di tutti i cittadini indipendentemente dalle loro ideologie,la ricerca come sviluppo di un paese che vuole essere vincente, le politiche sociali che da quando la buonanima di mussolini non cé´piu´sono scomparse con lui ,il diritto allo studio x tutti ricchi epoveri sopratutto x i poveri volenterosi e meritevoli etc, etc.altro che Villari e la commissione di vigilanza ma poi cosa dovete vigilare? se una bomba Israeliana ammazza 50 persone innocenti o se un petardo (che un botto Napletano fa di sicuro piu´danno) di Hamas ha o non ha colpito il deserto? Ma fatemi il piacere e andatevene tutti AFFAN***!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...