Razzi dal Libano su Israele. A Gaza ucciso un funzionario delle Nazioni Unite

Pubblicato: gennaio 8, 2009 in Politica
Tag:, , , ,

Missili dal Libano, lanciati forse dai guerriglieri Hezbollah. Nella mattinata di oggi in territorio israeliano ne sono caduti quattro, tutti nei pressi della cittadina di Naharija, nella Galilea occidentale, ferendo in modo non grave cinque persone. Poco dopo sono stati gli obici con la stella di David ad alzare il tiro in direzione del probabile punto di lancio dei missili e a sparare diversi colpi di rappresaglia.

Immediata è giunta la precisazione del ministro del lavoro libanese, Mohammed Fneish, del partito di Hezbollah, secondo cui nessun guerrigliero ha lanciato razzi contro Israele e nella tarda mattinata anche un portavoce di Hamas si è affrettato a dichiarare di non essere coinvolti nei lanci dei Katiusha.

A Gaza, intanto, sono proseguiti gli scontri e l’Onu ha accusato Israele di aver violato la tregua di tre ore faticosamente ottenuta durante i negoziati dei giorni scorsi. Tra le 12 e le 15 (ora italiana), infatti, oggi è stato ucciso l’autista di uno dei camion che portava gli aiuti nella Striscia e poco dopo Adnan Abu Hasna, portavoce dell’Unrwa, ha dichiarato che “tutte le operazioni saranno sospese a causa delle azioni sempre più aggressive contro le strutture e il personale delle Nazioni unite”.

Secondo quanto riferito da fonti mediche palestinesi, inoltre, tre miliziani della jihad islamica sono rimasti uccisi durante un raid aereo israeliano nel nord della Striscia di Gaza e nella stessa operazione 12 civili sarebbero rimasti feriti. Secondo l’esercito israeliano, però, spesso i terroristi farebbero uso di scudi umani per fuggire i colpi dell’esercito di Tel Aviv.

Nei giorni scorsi, infine, l’Irna, l’agenzia di stampa iraniana, ha fatto sapere che oltre 70mila giovani volontari sarebbero pronti a farsi esplodere in territorio israeliano per rispondere all’attacco contro Hamas. La guida Suprema iraniana, Ali Khamenei, avrebbe però vietato agli aspiranti terroristi di varcare il confine con Israele ribadendo comunque che “il suo Paese non lesinerà alcuno sforzo per sostenere Hamas in altri modi”.
EF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...