La mappa delle droghe. Dove, come, quando e perché si muore

Pubblicato: dicembre 29, 2008 in Politica
Tag:, , , ,

Droga droga e ancora droga. E’ lei, ultimamente, la “nuova” responsabile di numerosi incidenti stradali (lo era anche prima, solo che non c’era tutta l’attenzione mediatica che si registra in questo periodo). E allora vi do un po’ di cifre in proposito, fresche fresche di Sole 24 Ore.
La dose minima – un grammo di cocaina – costa “appena” 50 euro. Negli anni i prezzi si sono notevolmente abbassati in modo da divenire accessibili sia ai giovanissimi che alle persone comuni. E’ il mercato. Bruciarsi il cervello e la vita ormai costa poco.
Secondo il rapporto 2008 dell’Osservatorio europeo sulle droghe e le tossicodipendenze, in Europa la cannabis è la sostanza illecita più utilizzata. Ne hanno fatto uso almeno una volta nella vita oltre 71milioni di persone, mentre circa il 7% (pari a 23 milioni) l’ha consumata nell’ultimo anno. Dulcis in fundo: 4 milioni ne farebbero uso quotidianamente.
Ma andiamo al bruciacervello per eccellenza: la cocaina. Circa 3,5milioni di giovani europei (tra i 15 e i 34 anni) ne hanno fatto uso nell’ultimo anno e in Italia ogni 10mila persone, tre sono attualmente in cura per disintossicarsi. Negli ultimi dodici mesi, nel nostro Paese ne ha fatto uso il 3,3% dei giovani (15-24 anni) e il 2,2% degil adulti (il 6,6% l’ha provata almeno una volta nella vita).
E come dimenticare, infine, le droghe etniche di miscugli chimici?!? Il loro consumo è in aumento del 500 per cento. Al primo posto l’ecstasy, consumato da due milioni di giovani europei.
Numeri, direte voi. Percentuali che sterilizzano il dramma. Ma leggete bene: si parla di milioni. Non solo di euro ma di persone, di vittime, di potenziali morti. E il business è enorme. Basti pensare che gli stupefacenti viaggiano addirittura attraverso il deserto del Sahara, fino in Libia e poi in Europa, nascosti nei camion su cui vengono trasportati anche i clandestini e le sigarette di contrabbando. E le sigarette restano sempre lì, a coprire la droga che invece viene caricata e scaricata ad ogni tappa. Fino alla sua meta finale: l’Europa e il cervello dei ragazzi occidentali annoiati e borghesi. Fino allo schianto sul guardrail o alla carambola giù da un cavalcavia.
EF

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to Ma.gnoliaAdd to TechnoratiAdd to FurlAdd to Newsvine

commenti
  1. V3N0M scrive:

    l’unica droga che causa per certo incidenti stradali a prescindere dalla testa di chi guida è l’alcool. si parla di più del 40% degli incidenti mortali dovuti a questo. la cocaina non saprei, ma di sicuro la cannabis non può essere causa di incidenti a meno che quello che guida non sia un pirla. ma a quel punto anche da lucido cambia poco

  2. Redazione scrive:

    Secondo me uno che si mette alla guida dopo essersi fatto un cannone, è un pirla e basta e io non salirei in macchina con lui. Punto.
    Buon anno mio caro V3en0m!

    Emilio

  3. V3N0M scrive:

    invece uno che guida come ce ne sono milioni dopo un bel negroni è un genio eheh..ti dico io che succede, il governo è ultra repressivo verso le droghe non socialmente accettabili e quindi da un pò di tempo a sta parte vengono fuori TUTTI i casi di incidenti dove l’autista è risultato positivo a qualsiasi sostanza illecita, anche se quest’ultima è stata assunta giorni prima del fatto e quindi non ha minimamente influito sull’accaduto. intanto si continuano a vendere fiumi di alcool nelle discoteche, nelle autostrade, nei supermercati…
    prima di parlare male della cannabis (senza conoscerla) c’è bisogno di una legge sull’alcool talmente restrittiva da essere ai limiti del proibizionismo e di un’altra legge che renda illegali le comuni sigarette (anch’esse causa di incidenti fra l’altro). dopo se vuoi possiamo tornare a parlare male delle droghe con un minimo di coerenza in più…
    aggiungerei ancora una legge che impedisca alle automobili prodotte di superare i 130 km/h.
    buon anno… per quello che vale

  4. Redazione scrive:

    Infatti non ho mai scritto che chi guida sotto gli effetti dell’alcool faccia bene. E chi scrive è soccorritore di Croce Rossa…non mi sognerei mai di affermare certe cose. Infatti non sta scritto da nessuna parte in questo blog.
    Diciamo che uno dovrebbe guidare senza aver assunto nulla. Punto e basta. Sia una canna, una bottiglia di vodka, una dose di cocaina o eroina. Io la penso così e non credo di essere nel torto o di essere esagerato. E credimi, davanti alle lamiere delle macchine accartocciate i discorsi politici sulle droghe li mandi a quel Paese…
    Buon anno anche a te caro V3n0m, ma con il Silvio che ci attende, per tornare alla politica, temo sarà un anno pessimo.
    A presto!

    Emilio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...