Maxi-blitz in Sicilia e in Toscana, alla sbarra 99 presunti mafiosi

Pubblicato: dicembre 16, 2008 in Politica
Tag:, ,

È scattata all’alba di oggi la maxi-operazione “Perseo”, condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, che ha portato all’arresto di 99 presunti affiliati a Cosa Nostra in Sicilia e in diverse città della Toscana. Secondo gli inquirenti, il blitz avrebbe stroncato sul nascere un tentativo di ricreare la “Commissione provinciale” di Cosa Nostra, sul modello verticistico di Totò Riina, organismo che negli anni Novanta decideva le azioni da compiere e le strategie criminali da adottare.

Basandosi su un alto numero di intercettazioni, la Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo ha contestato agli arrestati le accuse di associazione mafiosa, estorsione, traffico di armi e di stupefacenti.

Dopo gli arresti di Bernardo Provengano e dei Lo Piccolo, Cosa Nostra stava forse tentando di evitare possibili lotte intestine tra clan per la leadership e aveva deciso di riunirsi per concordare un nome da eleggere. Ma il pensiero torna anche alle stragi del 1992 -1993, quando a tavolino la mafia progettò gli attentati contro magistrati e opere pubbliche nazionali.

“L’operazione, ha dichiarato il ministro della giustizia, Angelino Alfano, ha rilevanza storica.. Il fallimento della riproposizione di antiche strategie criminose – ha continuato il guardasigilli – dimostra che l’organizzazione mafiosa è debole davanti a un’unica grande squadra, lo Stato”. Mentre il procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, ha aggiunto: “con questa operazione sono state recise tutte le teste strategicamente pensanti di Cosa Nostra”. Soddisfazione per l’operazione è stata espressa anche dal ministro dell’Interno, Roberto Maroni, il quale ha sottolineato come “la lotta alla mafia sia una priorità di questo governo, che non intende abbassare la guardia per infliggere ancora durissimi colpi contro tutte le forme di criminalità organizzata”. Mentre l’ex ministro Giuseppe Pisanu, attuale presidente della Commissione Bicamerale antimafia, ha dichiarato che “lungo questa via bisogna continuare. La commissione antimafia é orientata in questo senso, al fianco dei magistrati, delle forze dell’ordine e delle istituzioni spontanee della società civile che, specialmente in sicilia, stanno ottenendo risultati sempre più rilevanti nella battaglia contro il crimine organizzato”.

EF

commenti
  1. Neclord scrive:

    A quando il maxi blitz in Parlamento? Lì ne trovano anche di più! Comunque ben fatto, almeno contro la mafia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...