Giornalista praticante all’asta su Ebay

Pubblicato: novembre 12, 2008 in Politica
Tag:, , , , ,

L’annuncio è da brividi: un giornalista mette all’asta se stesso su E-bay, il noto portale d’asta telematico dove si acquista ogni tipo di oggetto a prezzi ribassati. Da oggi ci si può trovare anche un giornalista praticante 28enne in carne e ossa, si chiama Luca Francescangeli e si è messo all’asta.

Il curriculum è di tutto rispetto: ha collaborato con importanti quotidiani come Il Tempo, la Nazione, il Corriere dell’Umbria, diverse televisioni ed uffici stampa, ma nessuno gli ha infine dato la possibilità di un posto fisso, di un futuro. La sua colpa? Non usa mezze misure nel denunciarla: «non ho le spalle ‘coperte’», si legge nell’annuncio.
La lettera è un unico, forte, aggressivo pamphlet contro le raccomandazioni che, come in quasi tutti i settori, anche nel mondo del giornalismo dilagano. Una concorrenza caleidoscopica e subdola, affollata dagli “amici di”, dai figli d’arte, dai parenti, dai conoscenti, da minigonne e ammiccamenti, a loro volta frutto di segnalazioni, suggerimenti e favori. Di nomi giusti e nomi sbagliati insomma. Gente che va avanti solo per il cognome o per la dinastia. Poche volte per valore personale.

«Dopo essermi iscritto a decine di siti web, uffici del lavoro e agenzie interinali – ha scritto Francescangeli sull’annuncio – alla peggio non porterà a nulla neppure questo tentativo. Sono precario e disoccupato: direi che non mi può andare peggio». E poi specifica: «Non sono un ‘amico degli amici’ – dice – ma ho lavorato in giornali di livello, televisioni e uffici stampa, e vorrei avere un’opportunità, quella che ti può far tornare la speranza e il sorriso».

La lettera prosegue, l’animo si apre e la penna mette nero su bianco i pensieri: «Mi piace il settore editoriale e ci vorrei rimanere. Sapevo che fare il giornalista senza avere le spalle ‘coperte’ era difficile, che è una professione con ingressi stretti, tortuosi e affollati. Ma a un certo punto devi fare qualcosa o rischi che la salita ti spezzi».

Poche parole chiudono la missiva: «State tranquilli, non sarò esoso sullo stipendio – si legge – sono abituato a tirare la cinghia».

EF

commenti
  1. V3N0M scrive:

    una provocazione originale, avrebbe fatto forse meglio a coltivarsi qualche buon amico ‘strategico’. alla fine di tutte le possibili lotte per un mondo migliore, restiamo solo noi con i nostri desideri.. non vorrei che morissimo senza che il mondo sia cambiato e senza aver realizzato le nostre aspirazioni personali.

  2. Redazione scrive:

    E’ quello che temo. Personalmente tutto quello che ho costruito l’ho raggiunto senza mezza conoscenza, ma che fatica e quante angosce credimi. E comunque, anche quando entri nel giro, se non hai le spalle coperte resti sempre nelle retrovie, come capita a me. Scrivo ma non sempre e ci sono persone che pubblicano molto più di me senza aver nulla in più se non i classici “contatti”. Oppure minigonnae causa. E non è da poco. Anche io, come te e come quello che ha inserito l’annuncio, temo di restare con un pugno di mosche in mano e tanta buona volontà…speriamo di no.

    Emilio

  3. luca scrive:

    Vi voglio segnalare questa iniziativa:
    noiprecari.blogspot.com

    ciao

  4. Redazione scrive:

    Quello sopra è il blog di luca francescangeli che oggi è ospite a domenica in. Se è stato fatto solo per farsi pubblicità allora, questa iniziativa di Ebay è stata solo una presa per i fondelli.Speravo fosse una provocazione ben più seria.

    Emilio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...