Il presidente del Consiglio Berlusconi inventa una nuova laurea: del “coglione”. Accade solo in Italia.

Pubblicato: novembre 7, 2008 in Politica
Tag:, , , , , , ,

Insomma, ho due lauree. La prima in lettere moderne, un bel 110 e lode con tanto di tesi voluminosa. Ed una, fresca fresca di voto, ottenuta senza muovere un dito e conferitami direttamente dal nostro presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi: di “coglione”. Per quale merito? Per non aver compreso una sua “battuta” sul neoeletto presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, definito dal premier italiano “abbronzato”, in riferimento alla sua carnagione. Al che Silvio: “C’è qualcuno che ha obiettato? Uno può sempre prendere la laurea del coglione quando vuole. Se uno vuole prendersi una laurea pubblica, ogni occasione è buona“. Insomma, non capita mica tutti i giorni di vedersi riconosciuta una laurea honoris causa. Domani le aziende faranno la corsa per assumermi da qualche parte.

O forse no.

Forse invece vivo in un Paese  – come ha dichiarato oggi Fabio Evangelisti (IdV) – “il cui presidente del Consiglio inconsapevole del proprio ruolo, parla del presidente degli Stati Uniti come fosse un ragazzino venuto a giocare nel Milan”. Un Paese a cui tutti ridono dietro – basta guardare come i giornali esteri hanno ripreso la battuta del nostro premier –  e dove quando parli con i giornalisti stranieri ti chiedono: “i nostri lettori non capiscono come fate in Italia a votare Berlusconi. Non si comprende come un tycoon delle televisioni possa essere capo del Governo”. Già, inconcepibile, ma in Italia accade. E succede anche che dopo esternazioni come quella fatta oggi la cittadinanza italiana avverta al massimo un sottile fremito di divertimento o poco più. Ma in fondo, se gli italiani l’hanno votato forse è perché la maggioranza è un po’ come Silvio Berlusconi. Ha poco da scherzare Walter Veltroni quando per infiammare le piazze esclama che “gli italiani sono migliori di chi li governa”. Non ne sarei così sicuro. O meglio, forse è una “pulizia etica e interiore” che i cittadini ormai rifiutano e avvertono come un moralismo inutile, meglio quindi votare chi fa poche chiacchiere – a differenza delle sinistre – e molti fatti. Magari sacrificando anche un pizzico di democrazia, ma è sempre meglio che pensare. Ecco spiegato a quanti mi chiedono “ma come fate a votare Berlusconi” il perché invece è al Governo. Colpa di un pensiero assopito e anche un po’divertito dalle berlusconate del momento. E il nostro Silvionazionale, di contro, sfrutta queste sue goliardate ad uso e consumo del suo elettorato, lui che sostiene che c’è bisogno di ottimismo in televisione. Meglio spararle grosse davanti a tutto il mondo. E una risata ci sommergerà.

EF

Per approfondimenti sulla laurea da coglione e su come si sono svolti i fatti, clicca QUI

Delicious
Bookmark this on Delicious

commenti
  1. Nikita scrive:

    Allora ho una laurea anch’io! Evvaii sono tra quelli laureati in rincoglionismo!
    Concordo con quanto hai scritto, inutile aggiungere altro.
    Un saluto
    Nikita

  2. V3N0M scrive:

    non si capisce nemmeno come gli americani abbiano potuto votare bush, coinvolto in affari non solo col mondo arabo, ma proprio con la famiglia bin laden che sedeva nel consiglio di amministrazione del gruppo carlyle… per tacere di ex presidenti, direttori della CIA e quant’altro, tutti azionisti e soci: un conflitto d’interessi che ha avuto le conseguenze epocali viste da tutti a partire dall’11 settembre 2001 e che fa sembrare inconsistente e poco significativo quello del nostro silvio.
    in ogni caso il vantaggio negli USA è che dopo 8 anni al massimo vai fuori dai coglioni per sempre..

  3. Neclord scrive:

    Vedo che Berlusconi ha risolto i problemi di molti studenti italiani: laurea da coglioni ad honorem. Lui certamente di questo percorso didattico ha molto da dire, essendosi sicuramente laureato con lode.

  4. Redazione scrive:

    Carissimo V3n0m, come darti torto? Otto anni di guai e poi addio, si ricomincia. Qui se va male ce lo ritroviamo pure presidente della Repubblica.

    @Neclord: solo noi abbiamo un presidente del consiglio capace di simili leggerezze…ma immagini un’Angela Merkel o un Sarkozy pronunciare parole così tanto folli e insensate? Pazzesco.

    Emilio

  5. Redazione scrive:

    @Nikita: ben venuta tra noi, siamo una delle facoltà più inflazionate!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...