Crisi delle banche: ecco cosa prevede il dl in vigore da oggi

Pubblicato: ottobre 13, 2008 in Politica
Tag:, , , , , , , ,

Ecco cosa prevede il nuovo dl del Governo varato per rispondere alla crisi finanziaria mondiale. Lo Stato garantirà le nuove emissioni obbligazionarie e le operazioni di prestito titoli per il rifinanziamento dell’Eurosistema. Il decreto è già in Gazzetta Ufficiale ed ha efficacia da oggi. E’ prevista la possibilità di scambiare titoli di Stato con azioni e obbligazioni fino al 31 dicembre 2009.

Le GARANZIE SU PASSIVITA’:
“Il Ministero dell’economia e delle finanze, fino al 31 dicembre 2009, è autorizzato a concedere la garanzia dello Stato, a condizioni di mercato, sulle passività delle banche italiane, con scadenza fino a cinque anni e di emissione successiva alla data di entrata in vigore del presente decreto”.

SWAP O SCAMBIO BOT- OBBLIGAZIONI:
“Il Ministero dell’economia e delle finanze, fino al 31 dicembre 2009, è autorizzato ad effettuare operazioni temporanee di scambio tra titoli di Stato e strumenti finanziari detenuti dalle banche italiane o passività delle banche italiane controparti aventi scadenza fino a cinque anni e di emissione successiva alla data di entrata in vigore del presente decreto. L’onere di tali operazioni per le banche controparti è definito tenuto conto delle condizioni di mercato”.

– GARANZIA RIFINANZIAMENTI:

“Il Ministero dell’economia e delle finanze, fino al 31 dicembre 2009, è autorizzato a concedere la garanzia dello Stato, a condizioni di mercato, sulle operazioni stipulate da banche italiane, al fine di ottenere la temporanea disponibilità di titoli utilizzabili per operazioni di rifinanziamento presso l’Eurosistema”.

– PRIVILEGIO SUI CREDITI:
“I crediti del Ministero dell’economia e delle finanze rivenienti dalle operazioni di cui ai commi 1, 2 e 3 sono assistiti da privilegio generale sui beni mobili ed immobili, che prevale su ogni altro privilegio.

– VALUTAZIONE BANKITALIA:
“Le operazioni di cui ai commi 1, 2 e 3 sono effettuate sulla base della valutazione da parte della Banca d’Italia dell’adeguatezza della patrimonializzazione della banca richiedente e della sua capacità di fare fronte alle obbligazioni assunte”.

EF – fonte: AGI

commenti
  1. Martina scrive:

    Il mio commento è davvero frutto di un momento di vuoto di coscienza civile e di egoistica cura del proprio orticello, ma mi viene da pensare…fortuna che non ho soldi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...