Benvenuta Granbassi. Alla memoria di Beatrice Borromeo

Pubblicato: settembre 26, 2008 in Politica
Tag:, , , ,

Insomma, finalmente una buona notizia: Beatrice Borromeo ha lasciato Annozero. Quella che Bruno Vespa, oggi su La Stampa (pag. 49) definisce una “giovane e promettente valletta” dotata di un “cervellino”, ha tolto le tende. La notizia è positiva soprattutto per i telespettatori, costretti ogni giovedì a sorbirsi la vocina di una persona che non riusciva a fare un’intervista come diocomanda. Interrompeva sempre e sembrava quasi non ascoltasse le risposte degli intervistati. Come dire: io devo fare le domande e basta. E poi ve la ricordate in veste di inviata speciale a Chiaiano? Si sentiva quasi preda dei lupi, o almeno il suo volto esprimeva una sensazione di paura mista a schifo. Tanfo, camorra e gente normale fanno forse questo effetto a chi è di sangue blu. E chissà, se un giorno la Borromeo leggerà questo post, dirà che queste parole sono frutto di quella che i romani chiamano una sonora “rosicata”. Ma non è così. Metto le mani avanti. Il tutto nasce da una question tremenda: perché una che non sa essere giornalista – le mie sono opinioni del tutto personali – e forse nemmeno ha mai fatto mezza scuola in tal senso, è stata per due anni ad una trasmissione con Michele Santoro? Rispondete voi. Per quanto mi riguarda sono solo contento di non avere più l’orticaria quando seguo Annozero. Tra Travaglio, Vauro e Santoro, era l’unica macchietta. Benvenga la Granbassi, che per lo meno non si atteggia e ha un suo stile. Curioso il mondo della scherma: la Vezzali omaggia Berlusconi (“Cavaliere da lei mi farei veramente toccare”) mentre la Granbassi se ne va con Santoro. E poi lo chiamano fioretto a squadre.

EF

commenti
  1. Neclord scrive:

    Onestamente non sono d’accordo. Io non ho guardato innumerevoli volte annozero, quindi magari non posso criticare del tutto ma nemmeno difendere Beatrice. Onestamente perfino lo stile di Santoro (che stimo moltissimo) è un pochino forzato e tira un pò da una parte. Sono sincero e lo ammetto. In ogni caso la Borromeo a me ha sempre dato l’impressione di una persona intelligente e coinvolgente. Sulla Granbassi, che per altro trovo anch’essa molto bella, devo dire che ho apprezzato in parte le sue dichiarazioni post-olimpiche sul Tibet, ma da un altro punto di vista ho notato con colpevole ritardo tali affermazioni a “giochi fatti”. Un pò ipocrite forse. La Vezzali non la commento nemmeno, sarei offensivo.

  2. Redazione scrive:

    Caro Nec,
    se i blog sono personali, la mia è un’opinone del tutto – soprattutto in questo caso – personale. Non voglio essere offensivo nemmeno io ma diciamo che persone molto più valide della Borromeo avrebbero potuto essere al suo posto. E credimi, non sapeva fare il suo lavoro. Quando si intervista non si interrompe. Non si recitano parole “a memoria” ma si esprimono opinioni proprie… E quando una afferma che la sanità in italia funziona benissimo e che la scuola nel nostro Paese dev’essere portata sul palmo di mano, allora significa che o non hai una percezione aderente alla realtà oppure si recita tutto a memoria. Non gliel’ho mai perdonata questa affermazione.
    Non è mai stata molto valida come conduttrice e infatti Santoro l’ha liquidata. E Santoro è uno che se vali ti porta con sé in capo al mondo.

    Emilio

  3. Moloko scrive:

    Guarda, ognuno può avere le sue idee, ma non ti sei reso conto che prendere a prestito le parole di un giornalaio come bruno fed… ehm, vespa, per criticare la Borromeo, può avere soltanto un effetto controproducente?
    Vatti a leggere, se non l’hai già fatto, l’intervista alla Borromeo che ha suscitato la reazione gaglioffa del maggiordomo berlusconiano (vespa, se non l’avessi capito), e capirai che le parole vespiane valgono zero.
    E’ una reazione simile a quella che ebbe con un giornalista della 7, al quale pretese di dare una lezione di giornalismo… vespa=giornalismo? Ma x favooooooooore!

  4. Redazione scrive:

    Sul vespone sono perfettamente d’accordo con te e prometto: NON LO FACCIO PIU’!😉 ma anche che la Borromeo abbia avuto la possibilità di tanto spazio per l’intervista di cui parli tu…beh, un “ma x favore” ci può stare anche lì. E comunque ribadisco, è una mia opinione. Questione di orticaria personale😉

    Emilio

  5. Moloko scrive:

    Si si, ti capisco.
    Purtroppo c’è chi nasce fortunato, agevolato, e che ci possiamo fare? Almeno va dato atto però alla Borromeo di usare la sua fortuna in un modo un pò più nobile rispetto a tanti altri aristocratici…
    Sì, è vero, ruba il mestiere a tanti altri giornalisti veri, ma se x rimpiazzarla chiamano la Granbassi, con tutto il rispetto, la sostanza non cambia…

  6. Redazione scrive:

    Sul fatto che non si sia proposta come ministro ma sia andata da Santoro, ti do pienamente ragione. Forse è stata più costruttiva, almeno per se stessa😉

    Emilio

  7. katalin scrive:

    In trasmissioni che si occupano di temi attuali, le belle statuine tipo borromeo e granbassi non servono. Abito in una zona di confine dove vedo regolarmente la TV straniera e in trasmissioni tipo AnnoZero
    1) il moderatore non lascia MAI trapelare il suo orientamente politico
    2) Gli ospiti sono sempre esperti e competenti riguardo agli argomenti trattati, anche se di pensiero diverso
    3) le trasmissioni hanno un tale livello, che non cè alcun bisogno di veline famose e galline senza cervello x attirare l’audience

  8. grattachecca scrive:

    insomma, in una tv dove davvero non si capisce piu’ quale e dove e’ il limite tra cattivo gusto e pornografia, in un paese dove le piu’ alte cariche dello stato vengono quasi elogiate per aver relazioni mercenarie con ragazzine poco pi’ che teenagers, un paese in cui i capi dei partiti conservatori, parlando sempre di famiglia di valori bla bla bla poi divorziano lasciano le loro “vecchie mogli” per sposarsi o convivere con subrette o addirittura ex pornodive, un paese in cui una ex velina diventa ministro e ministro di destra!! un ministro che dopo aver mosrato il proprio sesso a tutt italia si permette di dire che non sopporta l’idea che una donna possa mercificare il proprio corpo!! un paese insomma in cui si e’ tanto ossessionati dal sesso da aver proprio perso anche il minimo buon senso necessario a distinguere una sana e naturale sessualita allegra da una ottusa e morbosa ostentazione di corpi femminili, ….
    in questo paese appunto, pare che l’unica oca giuliva sia la borromeo, che , percarita’ non e’ una stella di sagacia, ma rappresenta, a mio avviso quella che dovrebbe essere la semplice normalita’ della tv d’opinione:ossia una ragazza molto bella, non particolarmente ignorante, non particolarmente stupida, in grado insomma di poter sostenere una conversazione di livello medio alto senza dire bestialita’ di bieco qualunquismo! sembra che adesso lei incarni i difetti di tutte le altre donne che praticamente fanno opinione in italia a botta di tette, culi e volgarita’. adesso nessuno piu’ si preoccupa del fatto che la gardini non sapesse cos’e’ la consob!! nessuno pensa al fatto che in italia fanno opinione donne semianalfabete, no! tutti si concentrano sugli errori che una ragazza 23enne senza molta esperienza, commette nel cercare di fare una televisione decente, nel cercare di restituire un ruolo dignitoso alle subrette e fotomodelle che purtroppo devono necessariamente riempire le nostre televisioni. a me sembra molto meschino e poco credibile.
    un analisi del genere secondo me e’ piu’ motivata dal testosterone che non dalla testa. il fatto e’ che noi uomini non sopportiamo l’idea che una donna possa essere qualcosa in piu’ che una figa! per cui ad una figa e’ concesso essere stupida, ma ad una donna intelligente non e’ permesso essere figa

  9. Redazione scrive:

    Guarda, chi ti scrive ha conosciuto fior fiori di giornaliste. Bravissime e intelligenti prima che belle. Per questo posso scrivere ciò che ho scritto e so quello che affermo.

    Emilio

  10. Orio scrive:

    D’accordo che la Borromeo non è e non sarà mai la migliore giornalista italiana (e nemmeno la decima), ma questa crociata contro di lei mi pare alimentata da energia degna di miglior causa, e forse, dico forse, anche da un po’ di “snobismo alla rovescia” nei confronti di chi ha il torto di non essere “popolana” (e uso tutte le virgolette del mondo) e di essere bella sopra la media (mentre la giornalista “impegnata” nella mente del maschio medio dev’essere un po’ bruttina).
    Personalmente a me frega niente che abbia lignaggio nobile o plebeo. La mia opinione è che sia una persona mediamente intelligente ma ancora molto inesperta. Probabilmente ancora al di sotto del livello di una trasmissione come Anno Zero.
    Ma ragazzo mio, se ci mettiamo a fare il conto di tutte le giornaliste Mediaset e RAI che sono ancora più fuori luogo e ignoranti, e che non sanno neppure i congiuntivi e il Latino (non sto scherzando), verrebbe fuori una lista molto lunga e anche con nomi eccellenti.
    La Borromeo non mi sembra affatto il caso più eclatante o vergognoso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...