Camorra: è strage a Castelvolturno

Pubblicato: settembre 19, 2008 in Politica
Tag:, , , , ,

Li hanno ammazzati mentre tutta Italia attendeva una risposta sull’offerta della Cai per Alitalia. Sei immigrati di orgine africana e un italiano sono stati uccisi con 130 colpi di pistola in una sartoria di Castelvolturno, probabilmente per motivi legati al traffico di stupefacenti sul litorale domitio. A sparare un kalashnikov, una pistola calibro 9×21 e una 9×19. Poco prima, ad appena cinque chilometri di distanza, in località Baia Verde, era stato ucciso il gestore di una sala giochi, Antonio Celiento. Stessa dinamica e simile volume di fuoco: una sessantina di colpi, di cui 20 esplosi in pieno volto. E mentre la Polizia indagava sul primo omicidio, il commando – forse lo stesso per entrambi gli episodi – scatenava l’inferno sul gruppo di africani.

E oggi a Castelvolturno un gruppo di immigrati ha frantumato le vetrine di alcuni negozi e rivoltato diverse automobili in mezzo alla strada: «Vogliamo giustizia – urlavano – non è vero che i nostri amici ammazzati spacciavano droga o erano camorristi. Sono state dette tutte cose false». Sangue, rivolte, proteste. Sembra che ormai quella tra la camorra e la comunità immigrata sia una guerra dichiarata. Sullo sfondo forse un chiarimento di conti legato al pizzo, una delle principali fonti di sostentamento per i boss latitanti.

EF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...