Divide et impera

Pubblicato: settembre 14, 2008 in Politica
Tag:, , , ,

Domani gli italiani riempiranno le prime pagine dei quotidiani. Per un omicidio. Quello di un giovane africano massacrato a sprangate a Milano, nella centralissima via Zuretti, poco dietro la stazione centrale. Accusato di aver rubato non si sa cosa, Abdul G., appena 19 anni, era con due amici che sono riusciti a sottrarsi al pestaggio. Secondo la ricostruzione, due italiani sarebbero scesi da un furgone-bar, uno di quei cassoni ambulanti che vengono hot-dog indecenti dopo i concerti, e avrebbero iniziato prima ad insultare e poi a picchiare gli immigrati. Parolacce, botte e poi le sprangate, fino a piegare il bastone metallico usato per l’aggressione. Nemmeno le bestie, tra loro, usano questi metodi.

E dove è successo tutto questo? Nella Milanobene, nella capitale economica dell’Italia leghista, portata sul palmo di mano rispetto a una Roma dipinta invece durante la campagna elettorale alemannesca come città da risanare con militari e forze dell’ordine. E sono sempre più numerosi poi gli episodi di “intolleranza indotta” verso lo straniero. La nostra Italia, signori miei, sta impazzendo. E contraddicetemi se sbaglio, la mia è solo un’impressione, ma a me sembra sia stato tutto finemente calcolato: divide et impera.

Aggiornamento – eccovi un commento postato da Robycop sul sito del Corriere della Sera, lo definirei quantomeno folle: “DAI SU, basta , per una volta un immigrato e`stato ucciso mentre rubava….( biscotti o meno ha rubato), mi sembra esagerato aver ucciso questo africano per cosi poco, ma mi sembra anche esagerato leggere i commenti dei falsi moralisti di sinistra, dove siete quando gli immigrati uccidono, violentano, rapinano gli italiani? li state tutti in silenzio…questo òmicidio e`solo una lite finita male, tutto qui, gli africani stavano rubando, gli italiani gli hanno beccati e il tutto e`finito in tragedia. tutto qui. , i milanesi devono vivere ogni giorno con le violenze degli immigrati, l`esasperazione porta anche a questi estremi”.

Commento al commento: tutto giustificato allora, secondo robycop questa è SOLO UNA LITE FINITA MALE. Una sciocchezzuola da nulla, una discussione un po’ accesa finita però col morto… ma se uno fa notare che, a prescindere dal colore della pelle, una persona è morta, allora fa moralismo di sinistra. Fosse morto un italiano, chissà questo qui cosa avrebbe detto invece. Altro che moralismo. Notate i grassetti notate…

EF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...