Al sindaco Gianni Alemanno, sulla sicurezza

Pubblicato: agosto 24, 2008 in Politica
Tag:, , , , , , , , , ,

“I due turisti non dovevano trovarsi lì”, con queste parole ieri il sindaco della Capitale, Gianni Alemanno, ha commentato la disgrazia accaduta ad una coppia di cicloturisti olandesi: lei stuprata, lui rapinato e malmenato a bastonate. La colpa, insomma, è loro.

Ecco cosa ha dichiarato il nostro Alemannodellacapitale a Repubblica: “Se due turisti vengono a Roma in bicicletta e si vanno ad accampare in un posto abbandonato da dio e dagli uomini dopo aver chiesto consiglio su dove mettere la tenda a un branco di pastori immigrati, ebbene è difficile garantire loro la sicurezza“.

Caro sindaco Alemanno, innanzitutto a Roma non dovrebbero esistere posti ABBANDONATI DA DIO E DAGLI UOMINI, soprattutto con i militari in città. Secondo poi, le parole hanno una loro importanza. Quei pastori sono diventati un BRANCO DI IMMIGRATI solo dopo aver commesso la violenza – fatto da condannare senza alcuna remora -, ma prima, cos’erano? I censimenti, i militari, la polizia…insomma: dov’erano? Terzo: se a commettere la violenza fossero stati degli italiani? Romani magari? Cosa avrebbe detto?…E se fosse stato in campagna elettorale, con Veltroni sindaco di Roma, Lei e la Sua giunta non avrebbero cavalcato l’onda del risentimento per aver ragione della sinistra? Visti i precedenti, è probabile. Invece adesso la colpa dell’evento è dei turisti e, forse, di dio…ma anche un po’ degli uomini: ERA UN POSTO DIMENTICATO DA DIO E DAGLI UOMINI. Bene, caro sindaco, mi faccia sapere, per favore, quali altri sono i posti della nostra città DIMENTICATI DA DIO E DAGLI UOMINI. Credevo che con il nuovo Patto per Roma sicura, non ce ne fossero più. O forse invece, la bacchetta magica non ce l’ha nessuno. Magari la chieda a Silvio.

EF

commenti
  1. hulio scrive:

    Berlusconi insegna…Alemanno recepisce e spara c..z.te come il suo maestro

  2. Andrea scrive:

    Mi domando una cosa cme mai i Romania questo tipo di reati (anche se non del tutto senno non sarei realista )non vengono commessi ? la risposta e semplice li la legge funziona :ti mettano in galera e buttano via le chiavi .non hanno bisogno dell’esercito come qui.
    Bell’idea quella di tagliare i fondi alle forze dell’ordine .
    Sarebbe bene che oltre che controllare le grandi citta si controllino anche le piccole localita limitrofe
    Punto secondo :informazione ,e qui i turisti entrano in ballo ,se si ha intenzione di visitare un paese e’ bene anche informarsi non solo sulle mete turistiche ,ma anche sui problemi che si possano incontrare nel paese che s’intende visitare cosa che io ho fatto regolarmente tutte le volte che ho visitato un’altro paese ,non e’ che io sono il piu’ bravo di tutti e ho la soluzione in mano dei problemi ma un po’ prevenire e capire la situazione che puoi trovare in un determinato posto aiuta
    Non voglio dare ragione al sindaco di Roma che l’ha sparata grossa pero’ il buon senso mi avrebbe detto ( anche se stanco )di arrivare al campeggio

  3. Marco scrive:

    Credo che Alemanno abbia ragione….in considerazione che in tutti i grandi centri urbani nel mondo, (compreso il paese delle due sfortunate vittime) ci sono delle zone offlimits in cui non ci si puo’ che aspettare violenza. Ed e’ ovvio che, anche dal nord a sud dell’Italia, dalla grande Metropoli al piccolo paesino di provincia, ci sono delle aree denominate “Bronx” dove inoltrarvicisi equivalga al mettersi facilmente nelle fauci del leone!
    E’ , Altresi’ ovvio che personalmente, temerei di inoltrarmi a tarda ora in determinate e famigerate come i carrugi liguri, in quartieri come l’ hinterland milanesi o padovani o romani ,napoletani nella fattispecie dei quartieri Sanita’ o Vomere, ne’ tanto meno in quelli palermitani dello Zen o della Vucceria per citarne alcuni noti,…. e pretendere che si tuteli la mia persona a 360 gradi…eh si’, si reputino fortunati a non essere stati ammazzati…..e’ vero ne pagheranno le conseguenze…ma servira’ loro a capire che le fare cazzate si paga molto caro….e strumentalizzare il parere logico e personale di ogniuno di noi, come quello di Alemanno…equivale ad essere poveri di contenuti (in riferimento ai comunisti e ai loro rappresentanti del governo ombra da cui escono solo per sparare cazzate.)

  4. saverio scrive:

    Ha, ecco! Adesso nelle guide turistiche bisogna aggiungere oltre a monumenti e musei anche le zone off-limits da evitare per la propria sicurezza!! La demenzialità del cosiddetto Partito delle Libertà rasenta l’apoteosi quando si parla di criminalità e sicurezza. Prima hanno fatto un casino infernale facendo credere ad una massa di sproveduti che loro erano la “soluzione”, adesso che hanno il potere tirano fuori 3000 soldatini inutili e costosi e si arrampicano sugli specchi per nascondere l’ovvia verità dei fatti, e cioè il modo squallido con il quale hanno sfruttato analoghi casi di cronaca nera verificatisi quando a Roma e in Italia se ne stavano all’opposizione. Ipocriti e squallidi!

  5. Redazione scrive:

    Non che la sinistra fosse più affidabile sul versante sicurezza…ma per lo meno lo si sapeva ed i cittadini non erano circondati da apparenze. Fino a prova contraria, comunque, da anni Roma è una delle città più sicure d’Europa…basta guardare Londra. Ma qui ci tengono a bada con le emergenze…sicurezza, nomadi, rifiuti…ogni giorno ce n’è una, a seconda di come silvio si sveglia la mattina. Dell’emergenza di un ministro alle Maldive e di un’Europa che ci ride dietro, invece, poco ci curiamo…ma questa è un’altra storia. Povera Italia.

  6. Morgana scrive:

    Mi rivolgo a Marco: ciascuno può esprimere il proprio “parere logico e personale”. Ma, come scrive la redazione, le parole hanno una loro importanza. E, aggiungerei, un loro peso. Alemanno è un rappresentate delle istituzioni e da lui sarebbe logico aspettarsi un linguaggio “istituzionale”, adatto alle circostanze, non toni incazzosi da talk-show televisivo. Sarebbe bastato che, invece di parlare di “posto abbandonato da Dio e dagli uomini” e di “branco di pastori immigrati” avesse detto “Siamo costernati dalla gravità dell’accaduto. Facciamo il possibile per garantire la sicurezza, ma chiediamo a cittadini e turisti di venirci incontro evitando, per quanto è loro possibile, situazioni a rischio”. Stesso concetto detto con altre parole: è tutta un’altra musica e almeno le aparenze sono salve. perchè, Perchè, per quanto riguarda la sostanza, anche io ho i miei dubbi: mi sembra una contraddizione tagliare i fondi alle forze dell’ordine, salvo poi sguinzagliare l’esercito per le strade.
    Il prossimo step quale sarà, il coprifuoco per proteggere l’incolumità dei cittadini?

    Se mandi la lettera al sindaco Alemanno, aggiungici poi questa mia domanda: oggi due turisti avrebbero fatto meglio a non trovarsi in un campo abbandonato fuori città. Domani una donna avrà diritto di prendere la metropolitana, anche in orari serali, senza essere aggredita e stuprata? O anche quella è zona off-lmits e dunque chi la frequenta “se l’è cercata”?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...