Anche immobili e tv nel Gruppo San Paolo

Pubblicato: agosto 13, 2008 in Politica
Tag:, , , , , , , , , ,
Radio, televisioni, periodici, società immobiliari e di comunicazione in Italia e all’estero. Queste le attività principali del Gruppo San Paolo, cui fa riferimento «Famiglia cristiana», una holding costituita nel gennaio 2007 che fa capo alla Società San Paolo (ente morale) ma ha il suo fulcro nell’Editoriale San Paolo (Esp), nel cui Cda sono stati riuniti tutti i direttori generali della holding.
Il perché lo spiega l’amministratore unico, don Vito Fracchiolla: «L’obiettivo è creare un sistema di comunicazione multimediale unificato e coordinare le politiche d’impresa». La holding coinvolge le società italiane del Gruppo, sia nel comparto logistico che editoriale. Come specifica lo stesso Fracchiolla, ne fanno parte «le Edizioni San Paolo – che in origine lavoravano insieme alle “Edizioni paoline” delle Figlie di San Paolo, divenute dal ’91 una realtà del tutto indipendente –, che si occupano della parte relativa ai libri».
C’è poi la Saie editrice, attiva invece nella vendita porta a porta di grandi opere, c’è la Diffusione San Paolo, che si occupa della distribuzione presso le librerie e, soprattutto, c’è la Periodici San Paolo.
È quest’ultima la società che pubblica le maggiori testate del Gruppo: oltre a Famiglia cristiana, Letture, Jesus, Vita pastorale, Famiglia oggi, La domenica, il Giornalino e G-Baby. I ricavi della Periodici in un anno (2006-2007) sono scesi da 94,9 a 85 milioni di euro, mentre il disavanzo è passato da 1,7 a 2,8 milioni di euro. Forse anche a causa di questi numeri, le redazioni locali sono state smantellate e tutte le attività giornalistiche sono state concentrate a Milano.
Dedicata alla pubblicazione di periodici sono anche la San Paul International e la stessa capogruppo Società San Paolo che dà alle stampe, tra gli altri, “Paulus”, rivista dedicata all’anno paolino in corso.
Nella holding rientrano anche due televisioni, Telenova e Telesubalpina – gestite direttamente dalla Multimedia San Paolo – e un’emittente radiofonica, Radio Marconi, partecipata al 55% con la diocesi di Milano.
A queste società se ne aggiungono altre che non operano però nell’ambito della comunicazione: due immobiliari – la Consolata e Immobiliare Andorno, entrambe a Torino – e una società che gestisce una tenuta agricola nel territorio di Roma.
La Spics Srl, invece, attiva nella ricerca e nello sviluppo sperimentale nel campo delle scienze sociali e umanistiche è in liquidazione.
Esterna alla holding, infine, la Sasp che gestisce le attività all’estero, con partecipazioni superiori al 50% in altre tre società immobiliari e di comunicazione in Spagna, Canada e Francia ed è di competenza della Casa generalizia. Coordinato da don Silvio Sassi, il Gruppo San Paolo ha varcato i confini nazionali, con filiali in 28 Paesi del mondo.
EF
Pubblicato oggi su Il Sole24Ore, pagina 12

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...