L’Acquedotto Pugliese ha le tasche bucate

Pubblicato: marzo 31, 2008 in Politica
Tag:, , , ,

Schema acquedotto pugliese

Tra i quattro e i cinquecento milioni di euro in fondi europei, sono i soldi che la Regione Puglia rischia di perdere nel 2008 se non sarà capace di farli fruttare entro fine anno. Come? Impegnandoli nell’ammodernamento e la manutenzione degli oltre 15mila chilometri di tubazioni dell’Acquedotto Pugliese, un carrozzone con una portata di 19mila l/s e oltre il 40% di perdite dovute a fori, allacci abusivi, furti e acque ‘non contabilizzate’.

Tipicamente italiana la storia di questi fondi: la precedente giunta regionale di centrodestra aveva preso in gestione diretta l’Acquedotto dal Ministero del Tesoro ed aveva fatto approvare un piano di ristrutturazione da 920milioni di euro, bisognava spendere velocemente e correre. Il piano di attuazione (2003 -2005, poi prorogato al 2007) prevedeva infatti che i lavori fossero chiusi e rendicontati entro fine 2008, pena la perdita di quasi la metà dei fondi europei provenienti dal Por (2000-2006), il Programma Operativo Regionale. All’approssimarsi della scadenza, però, la situazione si sta rivelando ben diversa da quella che ci si attendeva. Secondo un rapporto stilato dall’Autorità che gestisce i servizi idrici territoriali (di cui è presidente lo stesso Nichi Vendola), a fine 2007 solo il 5,8% dei soldi è stato speso per opere completate e il 30,5% è impegnato in opere ancora ‘in corso’. Il resto del buco lasciato scoperto dalle percentuali sono fondi che, a fine 2008, potrebbero riprendere la via di Bruxelles, circa mezzo miliardo di euro. E non è tutto. Tra le opere progettate, non realizzate e bloccate da veti incrociati e burocrazia c’è anche il dissalatore di Manduria, fermo a causa di una disputa tra comune e ambientalisti (per approfondire clicca qui). Inutile scrivere che se funzionasse sarebbe un toccasana per il Salento.

Vedremo come andrà a finire. Speriamo solo che dopo un acquedotto colabrodo, anche la Regione non si ritrovi con le tasche bucate.

EF

commenti
  1. simona scrive:

    e adesso le spese di tutta questa, che per essere buoni oso chiamare negligenza, le paghiamo noi cittadini che ci siamo fidati dei nostri politici (tutti ladri, a questi punto mi scappa di pensarlo..). infatti da oltre un mese vanno avanti tagli incredibili all’approvvigionamenti idrico civile: case senza acqua corrente dalle 14 alle 7 del mattino seguente. cioè non c’è acqua per l’igiene personale di base: gli scarichi dei bagni, ad esempio, la pulizia della persona, normali norme di igiene quotidiano compromesse dagli esiti di una politica economica gestita da sti magnamagna..
    scandalo: grido allo scandaalo perchè siamo in condizioni di crisi nera. come cittadino, tra l’altro non del tutto ignorante e cieco, mi rendo conto che, oltre ai fondi europei che rischiamo di perdere (perchè non si sa nulla, ad esempio, di un por fantasma sull’area garganica che ha prodotto solo progetti-fantoccio e un porticciolo del cavolo a rodi garganico??) perchè la regione non dischiara lo stato di calamità naturale?? o forse ne hanno diritto solo terremotati e alluvionati?

  2. simona scrive:

    qui si rischia un’epidemia! nel 2008 è inaccettabile! oltre il fatto che, nn si sa perchè, nessuno veda il vantaggio economico di intervenire con un acquedotto di tutta efficienza progettato ex-novo piuttosto che tamponare i buchi con i mezzucci con cui la regione Puglia si sta adoperando..tipo istituzione di commissioni di vigilanza sulle operazioni di analisi per il risanamento idrico (cioè tutti personaggi riciclati dalle fila dei partiti che già ben conosciamo). Ma si tatta solo di stipendi in più da pagare con i fondi europei per il POR..ma le analisi sono ancora e solo teoria!!! e inorridisco ogni volta in cui, nella realtà, a fare i conti con queste oscenità è la civiltà (in via d’estinzione..pare..) in cui viviamo noi cittadini comuni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...