Uganda: il pericolo dell’Ebola

Pubblicato: febbraio 15, 2008 in Politica
Tag:, , ,

Medici Senza Frontiere in Uganda

In una nazione come la nostra, in cui vita e morte vengono prese a pretesto per futuri partiti politici, la linea dello ‘strillone’ crea il timone dei quotidiani e parlare d’Africa significa uscire fuori dal coro.

Sarà un giornale cattolico, sarà schierato -bisogna poi vedere se sono davvero posizioni discutibili – sarà tutto quello che volete, ma oggi l’Avvenire mette in terza pagina l’Uganda e il pericolo di un’epidemia del virus Ebola. Nel silenzio dei grandi organi di informazione, un interessante articolo di Laura Malandrino sottopone all’attenzione dei lettori la drammatica situazione delle popolazioni al confine tra Repubblica Democratica del Congo e l’Uganda, dove Medici Senza Frontiere quotidianamente lotta contro una malattia per cui non esiste vaccino ed è scarsa la prevenzione. 

Nei mesi scorsi, in Uganda, sono stati 115 i casi di contagio da Ebola accertati e 31 i morti. Con un periodo di incubazione che varia dai due giorni alle tre settimane, il virus si trasmette attraverso il contatti con i liquidi corporei e provoca una febbre emorragica che, nella quasi totalità dei casi, si rivela letale.

Medici Senza Frontiere ha allestito un centro di prevenzione nella zona di Bundibugyo e Kikyo, dove già diversi operatori sanitari sono morti per aver contratto la febbre. La situazione descritta dal Laura Malandrino appare davvero tragica soprattutto per la scarsa opera di prevenzione da parte delle autorità. Inesistenti anche le infrastrutture che potrebbero ‘allontanare’ il virus dalle persone: “i bambini – scrive Laura Malandrino – giocano vicino alle condutture della fognatura a cielo aperto […] e intorno a conche di acqua putrida, toccano tutto quello che capita e poi portano le mani alla bocca. La gente non sembra temere i morti del vicino villaggio di Bundibugyo”.

Nella nostra Italia, nel frattempo, discutiamo di dibattiti mancati tra pannelliani e ferrariani, illudendoci che vita e morte siano solo filosofia o, peggio ancora, politica.

EF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...