In Iraq torna il Baath e si guarda alla Siria

Pubblicato: gennaio 14, 2008 in Politica
Tag:,

Si chiama Accountability and Justice bill la legge, approvata sabato scorso dal Parlamento iracheno, che riabilita il partito Baath in Iraq.

Come scrive Peacereporter, il provvedimento si articola in tre punti: “i quadri di livello intermedio e inferiore del partito Paath possono ritornare a lavorare nel settore pubblico, tutti i baathisti riceveranno una pensione, mentre restano banditi i quadri chiave della formazione di Saddam”. Si riabilita così la dottrina Negroponte, il primo ad aver compreso come il dialogo con la vecchia struttura del Baath, fosse essenziale per la sopravvivenza dell’ordine civile iracheno.

Oltre alle dinamiche sociali bisogna però considerare anche la Siria, dove esiste un forte partito Baath, dal 2003 in contatto con ‘le rimanenze irachene’. Paese canaglia per gli Stati Uniti, quello con la Siria è un canale diplomatico importante che è bene tenere aperto – perché no – anche con la riabilitazione dei baathisti.

EF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...