Kosovo: tutto a monte

Pubblicato: dicembre 20, 2007 in Politica
Tag:, ,

«Sfortunatamente, la possibilità di raggiungere una posizione negoziata è adesso esaurita e, al momento, le posizioni delle due parti rimangono diametralmente opposte». Queste le parole del nostro ministro degli esteri Massimo D’Alema sul futuro del Kossovo, al termine dei lavori del Consiglio di Sicurezza dell’ONU. E allora cosa resta da fare? Decidere per una missione europea che allontani lo spettro di un ennesimo intervento americano nella regione e scongiuri al contempo il riacuirsi della crisi. L’unica soluzione sul tavolo sembra ormai questa. D’Alema ha fornito anche i dettagli della missione, decisa il 14 dicembre scorso, definendola «di gran lunga la più grande operazione europea mai avvenuta, coerente con le risoluzioni Onu di pertinenza e con il diritto internazionale. Va oltre gli aspetti operativi -ha continuato il ministro – perché conferma al più alto livello la volontà europea di giocare un ruolo determinante nel processo di stabilizzazione democratica dei Balcani e del Kosovo». Staremo a vedere i futuri passi della messa in opera di questo progetto, fin ora dal sapore un po’ sciapo. Con la speranza che non rispecchi l’indecisione e le divisioni dell’Europa di oggi.

EF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...