Somalia – Direttore di Elman: hanno tentato di uccidermi

Pubblicato: novembre 21, 2007 in Politica
Tag:,

“Non posso dire chi ci sia dietro questo attentato ma quello che è certo è che hanno cercato di uccidermi”: lo dice stasera al telefono alla MISNA Ali Ahmed Sudan, direttore dell’organizzazione “Elmand” per i diritti umani in Somalia, dopo un presunto attentato ai suoi danni avvenuto oggi in una strada della periferia di Mogadiscio. “Ero sulla mia moto dopo aver partecipato a una conferenza in cui denunciavo la recente decisione del governo di transizione di chiudere la mia organizzazione – racconta Sudan – quando una macchina mi ha investito facendomi cadere ed è fuggita”. Nell’incidente, il direttore di Elmand, si è rotto una gamba. In questi mesi la ‘Elman peace and human rights’, una delle prime e è più stimate organizzazioni umanitarie nate in Somalia dopo il crollo del regime di Siad Barre nel 1991, ha denunciato le quotidiane uccisioni di civili che hanno accompagnato la ripresa delle violenze nel paese, confermando il lungo impegno nel segnalare le violazioni dei diritti umani da parte di tutte le parti (truppe etiopiche e somale e milizie ribelli) coinvolte nel conflitto. Due giorni fa, il governo di transizione somalo ha ordinato la sua chiusura, accusandola di aver diffuso “notizie infondate e distorte” sulla situazione nel paese.

Fonte: MISNA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...