L’Insectothopter, la nuova spia tecnologica

Pubblicato: ottobre 9, 2007 in Senza categoria
Tag:

Insectothopter 

Coleotteri spia. Occhi microscopici dotati di ali, praticamente identici a un insetto, che sorvolano e spiano guidati a distanza. Il Washington Post pubblica oggi alcune foto di questi microscopici robot, grandi poco più di una falangetta di un dito sebbene Nnssuna agenzia abbia ufficialmente ammesso di aver creato simili droni ma si sa che il progetto è nell’aria da tempo. I robotbugs potrebbero quindi inseguire sospetti, guidare missili sull’obiettivo oppure infilarsi sotto le macerie di palazzi crollati alla ricerca di sopravvissuti.

Dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, sarebbero oltre un centinaio i robot volanti nati dalla ricerca scientifica americana ma molti di questi presenterebbero alti costi di produzione e una difficoltà di manovra in volo, sopratutto in presenza di forti venti. Fondamentali, in questo senso, i recentissimi studi condotti dalla Cornell University sul volo degli insetti e sui loro movimenti per assecondare le correnti d’aria. Già 30 anni fa, infatti, la ricerca aveva portato alla creazione di un drone molto simile a una libellula, contenente un piccolissimo motore a benzina che alimentava il moto delle ali. Peccato che il progetto fallì proprio per l’incapacità di affrontare i venti di quota.

L’Agenzia di Difesa per la Ricerca Avanzata (DARPA), vorrebbe creare un Hybrid Insect Micro-Electro-Mechanical System, insetti dotati di microcamera e di un sensore alloggiati in una custodia si silicone, che possa controllarli a distanza. Dopodichè armatevi di scacciamosche.

EF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...