Brevi dal Sud del mondo

Pubblicato: settembre 19, 2007 in Politica
Tag:, , , ,

TANZANIA – Uno stato d’allerta per Ebola è stato diffuso dal governo tanzaniano nelle regioni di confine con la Repubblica democratica del Congo, dove nelle scorse settimane è stata confermata la presenza del virus della micidiale febbre emorragica. Lo hanno annunciato le autorità sanitarie del paese, precisando che l’allarme interessa le regioni di Kagera, Kigoma, Mbeya e Rukwa.
 

SOMALIA – Intensi movimenti di truppe vengono segnalati al confine tra le regioni semiautonome di Somaliland e Puntland, nel nord della Somalia, teatro nei giorni scorsi di scontri tra gli eserciti dei due ‘stati’, che si contendono le regioni di frontiera di Sool e Sanaag.
 

SUDAN – Alcuni dei principali movimenti armati antigovernativi attivi in darfur, regione occidentale sudanese teatro dal 2003 di un conflitto interno, si sono incontrati oggi nella capitale ciadiana N’djamena per delineare la linea da adottare nei colloqui con Khartoum organizzati dalla comunità internazionale per il prossimo ottobre. Ai colloqui di oggi erano presenti responsabili di cinque gruppi ribelli, incluso il Jem e alcune fazioni dello Sla-m (i due gruppi che hanno dato il via al conflitto), mentre era assente Abdel Wahid el-Nur, uno dei fondatori dello Sla-m a capo dell’unica fazione che non ha accettato di partecipare ai negoziati del mese prossimo.
 

ZIMBABWE – Ha ricevuto una freedda risposta dagli abitanti del paese lo sciopero generale indetto per oggi e domain dai principali sindacati del paese per protestare contro la crisi economica in corso. Sia la stampa locale che quella internazionale concordano nel riportare una bassissima adesione alla protesta.


NIGERIA – Il figlio tredicenne di un capo tradizionale è stato rapito nei giorni scorsi nei pressi di Port Harcourt, considerate la ‘capitale’ del petrolio nigeriano. Il ragazzo, figlio di Eze Frank Eke, capo tradizionale del regno di Evo (che si trova nei pressi della città), è stato prelevato da ignoti mentre si recava a scuola. La polizia ha confermato il sequestro, sottolineando che i rapitori hanno chiesto quasi 90.000 euro di riscatto per rilasciare il giovane.
Fonte: MISNA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...