Brevi – Chiusa l’inchiesta sull’attentato di Nassirya

Pubblicato: settembre 13, 2007 in Senza categoria
Tag:

ROMA (Reuters) – La procura di Roma ha deciso di chiudere l’inchiesta sulla strage di Nassirya perché l’unico indagato per la strage contro la caserma italiana in Iraq è stato impiccato per aver compiuto altri attentati. Lo riferiscono fonti giudiziarie. I pm titolari dell’inchiesta Erminio Amelio, Pietro Saviotti e Franco Ionta hanno deciso di chiudere il fascicolo sulla strage alla notizia dell’impiccagione di Omar Al Kurdi, unico indagato per la strage in cui morirono 19 italiani nel novembre 2003. Lo scorso giugno, il militante iracheno dichiarò in una videoconferenza con i pm romani di aver partecipato all’organizzazione dell’attentato di Nassiriya. Arrestato nel 2005 dagli americani perché ritenuto coinvolto in una trentina di attentati in Iraq, Kurdi ammise di aver preparato il camion bomba che venne lanciato contro la base dei carabinieri. Nell’attentato persero la vita 19 italiani – 17 militari e 2 civili – e 9 iracheni.

Fonte: REUTERS

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...