Myanmar: chiusi i lavori per la Costituzione.

Pubblicato: agosto 31, 2007 in Politica
Tag:, ,

Ex-Birmania

Anche l’ex-Birmania si dà una Costituzione. Dopo 14 anni sembrano dunque giunti al termine i lavori della cosidetta “Convenzione Nazionale” per la scrittura della nuova bozza costituzionale che dovrebbe ripristinare la democrazia in un paese piegato da oltre quarant’anni di dittatura.
Ma non è la prima volta che a Myanmar tentano l’esperimento della democrazia. Libere elezioni vennero indette nel lontano 1990, ma la vittoria del fronte democratico fece cambiare rotta alle autorità che anzi fecero arrestare l’attivista Aung Suu Kii e annullarono il voto.
La nuova Costituzione verrà adesso sottoposta a referendum e mira a realizzare elezioni ‘libere e giuste’ che diano vita a un sistema politico democratico a base parlamentare. Che gli eventi a Myanmar stiano mutando, lo si comprende da molti segnali, non ultime le frequenti manifestazioni di protesta contro l’aumento del costo del carburante, scoppiate inaspettatamente in tutto il paese dal 19 agosto scorso e duramente represse dal regime.

EF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...