Il folle mercato dell’acqua

Pubblicato: luglio 18, 2007 in Politica
Tag:, ,

I guadagni dell’acqua

L’allarme riguardante l’acqua in bottiglia viene dall’America. Un articolo di Charles Fishman, comparso su Fast Company, infatti, ha recentemente criticato una delle ‘acque’ più note negli USA, la Fiji. L’acqua in bottiglia, afferma Fishman, è sostanzialmente indistinguibile dall’acqua di rubinetto. Pepsi e Cocacola, produttrici rispettivamente di Acquafina e Dasani, non usano neppure acqua di sorgente ma normalissima acqua del rubinetto filtrata. La maggior parte dei consumatori, aggiunge Fishman, non riesce a distinguere tra acqua in bottiglia e di rubinetto (in Italia meno di un italiano su 2 è riuscito a cogliere la differenza) quando gli vengono presentate in un medesimo contenitore e alla stessa temperatura.

E’ interessante il calcolo dei guadagni sulla vendita della singola bottiglia. Sempre rimanendo in America, Fishman scrive “La metà del prezzo di una bottiglia da 1 dollaro e 29 cent, va al dettagliante. Un altro 12-15% è costituito dal costo dell’acqua, della bottiglia e del tappo. Rimangono così circa 10 cent di guadagno”.
A fronte di un tale ricavato, ogni bottiglia porta con sé circa 250 grammi di gas serra. Per produrre un chilo di polietilene, la sostanza di cui sono composte le bottiglie, sono necessari 2 chili di petrolio e 17 litri d’acqua, mentre il processo di lavorazione rilascia nell’aria 2,3 chili di anidride carbonica, 40 grammi di idrocarburi, 25 grammi di ossidi di zolfo e 18 grammi di monossido di carbonio. A questi dati va aggiunto l’inquinamento per il trasporto.

Nel 2004 uno studio dell’Earth Policy Institute, ha evidenziato che in quell’anno sono stati consumati 154 miliardi di litri d’acqua in bottiglia: l’Italia era la prima in classifica. 5° con 10 miliardi di litri, il nostro Paese era primo per consumo procapite d’acqua in bottiglia: 183,6 litri a persona.
Lo studio mette in evidenza elementi clamorosi: la Nord Water, ad esempio, ha imbottigliato e trasportato 1,4 milioni di bottiglie di acqua finlandese per 4.300 chilometri, dal suo impianto di imbottigliamento di Helsinki all’Arabia Saudita. Ai consumi energetici per il trasporto si aggiungono, come già visto, quelli per la produzione delle bottiglie di plastica, che poi diventano rifiuti e implicano altri costi di smaltimento: nel mondo si producono ogni anno 2,7 milioni di tonnellate bottiglie di plastica.

Ancora non si comprende il motivo per cui si associ l’uso dell’acqua in bottiglia a uno stile di vita sicuro e salutare, quasi che la confezione e l’etichezza ne garantissero la qualità. L’insicurezza di fondo per tutto ciò che è ‘di casa’, ha portato a livelli esorbitanti il consumo di acqua in bottiglia, divenuta uno status symbol di non si sa cosa. Pochi sanno però che il 40% di tutte le acque vendute proviene dal rubinetto ed è spesso confezionata dalle stesse società che gestiscono gli acquedotti. Todd Jarvis, della Water Resources Graduate Program, della Oregon State University (USA), ha recentemente sottolineato come “molto spesso si pensa che le acque delle sorgenti siano sempre purissime rispetto ad ogni altra riserva d’acqua. Ma non è assolutamente vero. Le acque vicino alla superficie, infatti, possono raccogliere inquinanti che difficilmente si trovano nelle acque pescate dai pozzi municipali a centinaia di metri di profondità”. A tutto questo, come già detto, si aggiungano l’inquinamento e i costi necessari a produrre una singola bottiglia d’acqua: il gioco non vale la candela.

EF

commenti
  1. anas scrive:

    nn lo ancora letto ma sembra interessante!!!!!!!!!
    CIAO!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...