La Cina e le Olimpiadi: ucciso Zheng Xiaoyu

Pubblicato: luglio 10, 2007 in Politica
Tag:

 zheng.jpg

Zheng Xiaoyu, ex capo dell’agenzia preposta ai controlli di qualità su cibo e medicine è stato giustiziato oggi a Pechino, a riferirlo l’agenzia ufficiale del governo, la Xinhua. L’accusa che l’ha portato sul patibolo era di aver ricevuto tangenti per 850 mila dollari dalle imprese farmaceutiche che volevano evitare controlli sui loro prodotti.

Mentre la Cina rinnova le proprie città per le prossime Olimpiadi, con gran sfoggio di simboli e pubblicità, poco o nulla sembra cambiare nell’ambito dei Diritti Umani e si continua a perpetrare l’omicidio di stato, burocraticamente detto ‘esecuzione capitale’, in un’atmosfera di relativa tolleranza da parte degli altri leader mondiali.

EF

commenti
  1. Trizzy scrive:

    perchè partecipare alle olimpiadi?

  2. Vittorio scrive:

    Che barbarie, condannare un alto funzionario per la corruzione è manca di diritti umani, anzi, i corrotti devono essere eletti come senatori o parlamentari, questo sì che è civiltà.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...