HIV, un virus che non esiste?

Pubblicato: giugno 23, 2007 in Senza categoria
Tag:, , , , ,

aids.jpg

L’AIDS è tutta una truffa? A leggere quanto dichiarato da questo sito sembrerebbe proprio di sì. Dateci un’occhiata, io ho qualche dubbio sulla scientificità di quanto affferma ma è comunque a tutti nota l’origine ‘criptogenetica’ dell’HIV e i soldi che le aziende farmaceutihe guadagno dalle cure per l’AIDS:

  • 100.000 ricercatori e medici, in buona parte americani, hanno carriere e stipendi legati al virus.
  • 93 miliardi di US$ (oltre 200.000 miliardi di lire) sono stati stanziati fino ad oggi nei soli Stati Uniti per le ricerche sull’AIDS.
  • più di 1000 associazioni raccolgono in totale migliaia di miliardi di lire all’anno per aiutare i malati di AIDS.
  • alcune decine di migliaia di miliardi di lire all’anno impinguano i bilanci delle multinazionali del farmaco con la vendita dei farmaci “salvavita” antiretrovirali e dei test HIV (ELISA, Western Blot, Viral Load)
  • organismi come USAID (U.S. Agency International Development) UNAIDS (United Nations AIDS program), WHO (World Health Organization), ricevono stanziamenti annuali di migliaia di miliardi di lire per combattere l’AIDS. L’ONU ha appena chiesto uno stanziamento di 20.000 miliardi di lire per affrontare l’emergenza.
  • (stime aggiornate al 2002 e fornite dal sito www.ilvirusinventato.it)

    Questo link, invece, rimanda alle ultime decisioni (2006) del Parlamento Europeo in merito all’HIV. Oppure: Peter H. Duesberg: AIDS, IL VIRUS INVENTATO – Baldini Castoldi Dalai Editore, euro 9,90. Scrive Kary B. Mullis – premio nobel per la chimica nel 1993 – nella prefazione:
    Non esistono prove scientifiche che l’Hiv causi l’Aids […] e non siamo mai riusciti a capire perché i medici prescrivano un farmaco tossico chiamato Azt (Zidovudina) a persone che non presentano altri sintomi se non la presenza di anticorpi anti-Hiv nel loro sangue“.

    EF

    commenti
    1. Pandemia 1918 scrive:

      Esatto ! Possibile che il virus dell’Aids abbia cominciato ad esistere negli anni ’80 ? Invece: presero un insieme di oltre 30 malattie preesistenti e le chiamarono AIDS. Aid in inglese significa “Aiuto”, quindi Aids in italiano suona come “Aiuti”. Non sembra una strana coincidenza che uno dei massimi “esperti” (di disinformazione) in Italia si chiami appunto Aiuti ?
      L’Aids non è una malattia contagiosa, non si trasmette con sangue infetto ne’ con rapporti sessuali non protetti. Il preservativo permette di non fare figli e di non contrarre le VERE malattie veneree, ma non mette al riparo dall’AIDS. Usare il preservativo e non scambiarsi le siringhe è un mito: se devi prendere l’immunodeficenza (attraverso l’uso di droghe e poi “grazie” alle “amorevoli” cure mediche mediante AZT) te la becchi comunque. Per saperne di più: leggersi le 722 pagine del libro di Duesberg e, molto modestamente, visitare il mio blog
      Pandemia 1918
      Grazie per l’attenzione
      Pandemia 1918

    2. Lian Dyer scrive:

      Ciao EF! Ciao Pandemia! Riassumo il mio articolo: l’azt provoca sintomi simili a quelli dell’AIDS; Montagnier, lo scopritore dell’HIV, dice che non è l’unica causa, e non necessariamente si muore di AIDS… mmmhhh strano che se ne parli poco! no? ciao

    3. bruno scrive:

      ciao,hò letto il libro di duesberg, cosa succede se all’indomani verrà fuori la verità sul’hiv? (spero presto) come si comporteranno i medici e la medicina ufficiale per aver curato un virus innoquo e forse inesistente con medicinali velenosi?i morti e gli ammalati dai medicinali tossici veranno risarciti,io credo di no,ciao

    4. malato di aids scrive:

      Io ho l’AIDS, così mi hanno detto.

      Ho un sistema immunitario che muore lentamente senza che io me ne accorga…anche un raffreddore potrebbe uccidermi…

      mi hanno diagnosticato la malattia a 20 anni…e ora ne ho quasi trenta…

      Io per colpa di questa malattia non ho potuto avere una famiglia, dei figli, degli amici…tutti mi disprezzavano o tenevano le distanze sapendo che ero malato, i miei genitori mi hanno lasciato da solo e ora, che sono passati quasi dieci anni, sto per morire…

      navigo in internet e trovo voi…leggo e mi spavento…
      mi spavento perchè non concepisco il perchè delle vostre affermazioni…

      voi non siete malati, voi avete una famiglia, degli amici, dei genitori che vi vogliono bene, voi non sapete cosa vuol dire essere ignorati, non sapetete cosa vuol dire quando una persona che sa che hai l’AIDS se ti vede cerca di evitarti… voi non sapete nulla di tutto questo…
      il mio tempo lo passo con la paura di un raffreddore….voi ilv ostro tempo lo SPRECATE nel formulare frasi idiote nel tentativo di far vedere che voi sapete…ma in realtà non sapete nulla…

      se il mondo spende così tanti soldi x trovare una cura sono più che felice, ma il mondo fdovrebbe spendere anche soldi per informare quelli come voi che per questa malattia si MUORE…

      vostro figlio è malato? NO ma se lo fosse? non cerchereste di dargli il possibile per guarire?? se dite di no siete dei vegetali senza cuore se dite di si in questo sito avete solo detto stronzate

      e, ricordate una cosa…VOI AVETE UNA VITA DAVANTI…IO NO

      • voglio vivere scrive:

        Tu hai l’ Aids da 10 anni e io ce lo’ho da 20 e son stata li li per morire, i farmaci mi hanno salvato la vita??? ora leggendo tutto questo non ne sono piu sicura, so di avere un fisico forte che mi ha aiutata a fare una vita pseudonormale, non c’è stato giorno da quando ho avuto la diagnosi che non abbia pensato alla mia malattia e a quello che avrebbe pensato la gente sapendo di me, credo fortemente di essermi convinta di esssere gravemente malata e questa stessa convinzione mi ha fatta ammalare. Oltre a regalarmi un fisico forte Dio mi ha regalato una mente altettanto forte e aperta, per questo da quando ho sentito parlare dei dissidenti sto cercando di approfondire l’argomento e stai tranquillo che non mi fermo, nel bene e nel male sono come San Tommaso, e non mi fermo finche non ci metto il naso. Penso fortemente che non vale la pena di vivere se accetto mezze verità non provate piuttosto che indagare per capire onestamente e sinceramente. Solo così la Mia vita e la Mia sofferenza possono avere un senso ciao e auguri

    5. mary scrive:

      ogni giorno vedo delle persone stare male,affette da tale patologia che voi considerate inesistente…le vedo morire;ma ne vedo altrettante risollevarsi in seguito all’assunzione dei farmaci…mi scuso con le persone che stanno davvero male e che devono leggere le cose che son state scritte in questo blog,anche se nn le ho scritte io…perchè è un insulto alla loro sofferenza…

    6. Luca scrive:

      dite che l’ aids non si trasmette per via sessuale?? io non ho mai fatto uso di droghe, ma sono stato per 3 anni insieme ad una ragazza sieropositiva,unica mia esperienza sessuale fino ad oggi. Ho 22 anni, la mia ragazza 25 e purtroppo sta nella fase terminale della malattia non essendosi curata in tempo. Voi dell’ aids non sapete niente. Venite a casa mia quando sto male,quando ho attachi di vomito, quando la notte mi sveglio completamente bagnato e nonostante tutto io sto bene confronto alla mia ragazza che non riesce neanche a respirare per la malattia. Le sono rimasti pochi giorni di vita e sono costretto a leggere cazzate di ignoranti che affermano che l’ aids non esiste. Vergognatevi,siete voi la rovina del mondo intero, che pur di speculare non guardate in faccia neanche a persone che ogni giorno combattono per la vita. vergogna

    7. Tom scrive:

      Ho letti i commenti postati sul blog e sono un perplesso..Innanzi tutto premetto che non voglio ferire la sensibilità di nessuno con il mio intervento.Però facendo varie ricerche su internet ho visto che la maggior parte degli scienziati che appartengono alla fazione dei ‘Dissidenti’ sono persone che la sanno lunga riguardo ai virus e ai meccanismi del sistema immunitario,molti di loro sono stati premi nobel.Quindi se persone come loro hanno dubbi relativamente all’hiv e alla sua correlazione con l’aids avranno i loro motivi.Inoltre è ampiamente riconosciuto,e l’ho visto quasi in tutti i siti,che la cura che va sotto il nome HAART è tossica.D’altronde ragioniamo,noi viviamo grazie ai processi biologici di divisione e replicazione cellulare,quindi farmaci come AZT(retrovir) che impedisco la replicazione del DNA perchè bloccano la transcrittasi non possono che uccidere chi lo prende,perchè blocca la maggior parte delle attività biologiche.Inoltre chi si cura fa la stessa fine di chi non si cura,quindi forse è meglio non curarsi ed evitare le atroci sofferenze che molte persone sono costrette a sopportare perchè etichettate come sieropositivi.

    8. Simone scrive:

      Su internet girano cose vere e interessanti ma anche un sacco di merda scritta da chi non si prende neanche la briga di controllare quello che scrive.
      Io dico che non esistono solo virus fisici,ma anche virus mentali,che si diffondono su internet:
      gente che viene colpita da una teoria ad effetto:l’aids inventato,il signoraggio,gli americani colpevoli dello tsunami e del terremoto in cina(e poi che altro!),non cito l’11 settembre perchè sono un convinto complottista,e riportano queste teorie senza troppo meditarci su,senza neanche peraltro riflettere sul potenziale impatto sociale di un’affermazione come per esempio quella che l’aids non esiste.
      Ora a che serve fare una testa così alla gente che poi se ne esce qualcuno che pensa di essere il più furbo di tutti e tira fuori ‘ste stronzate?
      Se tutti si convincono chi userà più il preservativo?
      Poi riflettete:
      non è casuale se l’eziologia virale sia stata sospettata dato che le categorie interessate all’inizio erano:
      1emofiliaci(continue trasfusioni)
      2omosessuali della comunità di San Francisco(sessualità molto promiscua,rapporti con fino a 4 persone diverse al giorno)
      3eroinomani(continuo scambio di siringhe)
      oltretutto se il virus non supera i 4 postulati di Koch non può essere considerato l’agente eziologico della malattia,la comunità scientifica l’ha accettato perchè li ha superati.
      Non è vero peraltro che il virus non è mai stato isolato.

    9. astore scrive:

      Fermo restando che ognuno è libero di dire ciò che pensa, non vi siete chiesti che fine facevano i malati di AIDS prima dell’avvento delle terapie antiretrovirali? Morivano, ed in poco tempo, senza che ci fosse possibilità alcuna di fare qualcosa per loro. Anche oggi chi si ammala di AIDS muore per le cosiddette infezioni opportunistiche, o patologie opportunistiche, con una differenza: un’aspettativa di vita molto maggiore (anni se non decenni) ed una qualità della stessa nemmeno lontanamente paragonabile all’epoca pre-farmaci. Che poi gli antiretrovirali abbiano degli effetti collaterali anche importanti, nessuno lo nega. Che dietro ai farmaci esista anche un mercato, nemmeno. E che questo possa non essere giusto credo che trovi tutti concordi. E se vi ammalaste Voi di questa non-malattia? Rispetto per tutti, ma soprattutto per chi, purtroppo, malato lo è davvero…

    10. limox scrive:

      ma stiamo scherzando? la verità è che le Big Pharma hanno sempre cercato di ostacolare in ogni modo le ricerche sui vaccini. Quando Scalfari dice che l’unica vera viariabile indipendente del capitalismo è il profitto non parla a caso.

    11. fabio scrive:

      http://www.theperthgroup.com/
      ecco un altro gruppo di dissidenti

    12. bruno scrive:

      ciao,io sono siero positivo da molti anni,hò fatto la terarpia virale per pochi mesi ,poi hò buttato tutto nella spazzattura perchè stavo male,hò fatto una cura fai da tè senza prendere medicine anti virus solo vitamina c e un’integratore chè si trova in farmacia a 27€ la confezione,le mie analisi in 1 mese sono migliorate del 30 per cento ,stò bene hò 62 anni sono in pensione e lavoro ancora senza fatica,mi diverto e convivo con l’hiv prrchè lo ritengo ((inoquo ))hò avuto il (sk)sarcoma di kaposi e in 2 anni l’hò guarito quasi completamente,raffredri influenze non mi fanno paura perchè le guarisco anche prima degli altri,in poche parole conduco una vita come gli altri,mentre hò amici più giovani di mè che sono morti per altre malatie tipo tumore e infarto anche di polmonite,ciao

    13. Mary scrive:

      evidentemente fai parte della categoria di fortunati che hanno una bassa replicazione. Ma ti garantisco che certe altre persone non possono fare a meno di prendere i farmaci antiretrovirali.come ha già scritto qualcuno, non sono privi di effetti collaterali ma grazie a questi le persone possono condurre uno stile di vita quasi normale e campare molti più anni…non è sufficiente questo? Invito quindi chi legge di non soffermarsi a stupidaggini che magari vengon scritte da persone che da lontano ne sentono parlare. Potrei portarvi centinaia di testimonianze di persone che hanno riiniziato a vivere con la terapia…

    14. corrado scrive:

      Come si può essere ferventi sostenitori che l’hiv sia la causa dalla sindrome di immunodeficenza acquisita?Esserlo equivale a ignoranza.

      Potremmo anche supporre che il virus isolato da Luc Montagnier, per il quale ha anche ottenuto da poco il Nobel, sia veramente l’Hiv.
      Ma fino ad oggi nessun testo letterario spiega in maniera esaustiva la netta correlazione tra virus e sindrome.
      Potrei fermarmi qui e dire: l’hiv esiste ma nn causa l’aids, sindrome che appunto perche tale, presenta un’ insieme di malattie che prima della scoperta dell’hiv erano classificate in blocchi separati (sarcome di Kaposi, Tubercolosi, ecc..)…Quindi supporre che l’hiv sia la causa della sindrome creata apposta per lo stesso virus significa affermare che anche questa sindrome sia stata inventata dalla fervida immaginazione di chi pensa nel profondo, più che al bene dell’umanità, al tintinnare dei quattrini.

      Lettori vi prego, informatevi, solo così avrete aperti gli occhi…

    15. alex scrive:

      esiste un farmaco chimico che distrugge tutti i batteri e i virus e non uccide l uomo…a tutti i malati o presunti tali se state male usate l’argento colloidale ,si può farselo da soli ma si trova anche sul web ,non è economico ma almeno al contrario dell azt ha pochi effetti collaterali e anche se non combattesse i virus combatte tutti i batteri che il presunto virus distruggendo l immunità vi farà prendere ….non curatevi con azt o chemioterapici se no è un suicidio come lo è anche se credete a quelli che vi dicono che siete spacciati ,molti sono morti solo per l strema depressione che indebolisce il sistema immunitario ci fa abbandonare la speranza e uccide.

    16. Redazione scrive:

      @alex: di questo argento si sa pocoe non conviene buttarsi sulla prima soluzione proposta dal web.

      Emilio

    17. bruno scrive:

      ciao,volete spiegarmi come mai ilo 38 x100 di amalati di aids non hanno il virus hiv?non è il presunto virus hiv ghè provoca l’aids?

    18. bruno scrive:

      chi vuole l’intera intervista Ottobre 2008
      Media Alert: Amazing New Broadcast — “Does HIV Exist?” Media Alert: Amazing New Broadcast – “Non esiste l’HIV?”

      “Prepare to be amazed,” says George Kenny, host of Electric Politics, of this conversation with journalist Celia Farber on the topic of the AIDS debate and the big question about HIV. “Preparatevi a essere stupito”, spiega George Kenny, ospite della Politica elettrici, di questa conversazione con il giornalista Celia Farber sul tema del dibattito l’AIDS e il grande interrogativo circa l’HIV.

      Kenny writes, “When reputable — indeed, extraordinarily distinguished — scientists began to question whether HIV causes AIDS the backlash was stunning. Yet, to me, as a non-scientist, the skeptics make a lot of sense. And I question the establishment’s explanation for why nobody has actually isolated an “HIV” virus. Perhaps the more radical case that HIV doesn’t, in fact, exist, is right. What a thought! To get a graceful and philosophical, even poetic, look at what’s going on I turned to the courageous independent journalist Celia Farber. I very much enjoyed talking with Celia and hope she’ll be a return guest, perhaps on other subjects as well. Kenny scrive: “Quando reputazione – anzi, straordinariamente distinto – gli scienziati hanno cominciato a chiedersi se l’HIV provoca l’AIDS è stato il contraccolpo lo stordimento. Eppure, per me, come un non-scienziato, il scettici fare una partita di buon senso. E mi chiedo l’istituzione di spiegazione per il motivo per cui nessuno ha effettivamente isolato un “HIV” virus. Forse il caso più radicale che l’HIV non è, di fatto, esiste, è giusto. E ‘un pensiero! Per ottenere un grazioso e filosofico, anche poetico, date un’occhiata a ciò che sta succedendo Ho girato per la coraggiosa giornalista indipendente Celia Farber. Ho molto goduto di parlare con Celia e la speranza che sarà un ritorno degli ospiti, forse su altri temi come bene.

      Total running time one hour and 14 minutes. Durata totale un’ora e 14 minuti. Click here to listen: http://www.electricpolitics.com Clicca qui per ascoltare: http://www.electricpolitics.com

      ——————————————————————————–
      Nobel Prize Thought to End AIDS Debate Spurs Further Questioning: Did Anyone Really Discover HIV? Premio Nobel pensiero a fine dibattito AIDS spinge ulteriormente in discussione: nessuno ha veramente scoprire l’HIV?
      Some 24 years after Dr. Robert Gallo told the world media he had discovered the cause of AIDS, a retrovirus later named HIV, the 2008 Nobel Prize in medicine honored the alleged discovery of HIV with awards to French researchers Dr. Luc Montagnier and Dr. Francoise Barre-Sinoussi and without a mention of Robert Gallo. Circa 24 anni dopo Dr Robert Gallo ha detto il mondo dei media che aveva scoperto la causa dell’AIDS, un retrovirus denominato HIV più tardi, nel 2008 Premio Nobel per la medicina onorato la presunta scoperta del virus HIV con premi per i ricercatori Dr francese Luc Montagnier e il dottor Francoise-Barre Sinoussi e senza la menzione di Robert Gallo.

      Media stories reporting on the Nobel announcement do not disclose why Gallo was omitted from the award, or how he managed to take credit for a discovery he apparently didn’t make for more than two decades. Media storie di relazioni sul Nobel annuncio non rivelare il motivo per cui Gallo è stato omesso dalla aggiudicazione, o come è riuscito a prendersi il merito di una scoperta che apparentemente non ha fatto per più di due decenni.

      Coverage of the prestigious prize also fails to mention Montagnier’s astounding admission that he and Barre-Sinoussi were not actually able to isolate or purify HIV from the cultures they believed contained the virus. Copertura del prestigioso premio, inoltre, non citare le stupefacenti Montagnier ammissione che lui e-Barre non sono state Sinoussi effettivamente in grado di isolare l’HIV o da purificare le culture hanno creduto di virus. Instead, they assumed HIV was present because of the detection of biochemical activities associated with the type of virus they believed HIV is. Invece, essi assunto l’HIV era presente a causa del rilevamento di biochimica delle attività connesse con il tipo di virus HIV si è creduto.

      As Montagnier put it in a 1997 interview with journalist Dejamel Tahi ( Did Luc Montagnier Discover HIV? ), “It is not one property but the assemblage of the properties which made us say it was a retrovirus…You cannot purify [HIV], but if you know somebody who has antibodies against the proteins of the virus, you can purify the antibody/antigen complex…” Come Montagnier metterlo in una intervista con 1.997 giornalista Dejamel Tahi (Luc Montagnier ha Scopri l’HIV?), “Non è uno di proprietà, ma l’assemblaggio delle proprietà che ci ha fatto dire che era un retrovirus … Non è possibile purificare [HIV] , Ma se sapete di qualcuno che ha gli anticorpi contro le proteine del virus, è possibile purificare l’anticorpo / antigene complesso … ”

      Tahi’s conversation with Montagnier captures him dancing around questions about purification of HIV with answers that often contradict themselves. Tahi della conversazione con lui Montagnier cattura

      • Johnny scrive:

        per Bruno:
        che tipo di integratore compri in farmacia che hai associato alla vitamina C. E quanti mg di Vitamina C
        Prendo 100 mcg di selenio. Conosci il metodo di elettrificazione di R.C.Beck (zapper)
        Grazie

    19. Francesco scrive:

      Sono uno Psicologo e vi posso assicurare che se una persona pensa di essere ammalato quesi si ammala davvero. ci sono meccanismi profondi che non è possibile qui spiegare che portano il nostro sistema nervoso a modificare il nostro sistema fisiologico in base a informazioni pervenute dal contesto esterno. L’esempio più semplice che vi posso fare e l’effetto PLACEBO, che altro non è che una credenza che provoca degli effetti fisiologici. In questo caso l’effetto è positivo. Una persona pensa d prendere una mendicina che in realtà e zucchero e guarisce. Come il Placebo abbiamo anche il NOCEBO, ovvero l’effetto contrario. Provate solo a pensare di ricevere una sentenza di malattia mortale (e qui entra in gioco L’AIDS). Il vostro umore cade completamente a terra, vi sentite sprofondare in un’abisso senza uscita. Sappiamo molto bene che l’umore incide sul metabolismo, e sulle difese immunitarie e può provocare un forte abbassamento dei valori per un corretto funzionamento del corpo. Poi vi elencano tutti i sintomi a cui andrete incotro. La mente, che è un meraviglioso meccanismo formamatosi per favorire l’adattamento, ma non vuol dire che è sempre sentore di verità adattativa, inizia a credere di essere veramente ammalato poichè delle persone che l’identità mentale riconosce autorevoli (medici , scenziati ecc) gli hanno detto che è ammalato. Ora da qui potete cpire che la percezione delle sensazioni del proprio corpo non è più quella di una volta. Io percepirò diversamente da prima. Ogni qualvolta sentirò qualcosa nel mio corpo non sarà un semplice qualcosa, ma iniziero a innescare delle reazioni a catena che andranno a rinforzare la mia idea di malattia. una macchietta sulla pelle ora sarà un tumore della pella provocato dall’HIV, il raffreddore sarà causa delle basse difese immunitarie provocate da HIV, ogni cosa, anche se piccola ora sarà grande e per me sarà solo sintomo del mio avvicinarsi alla morte. Se vogliamo aggiungere anche i farmaci pesanti che contribuiscono a peggiorare le condizioni fisiche e metaboliche abbiamo fatto la frittata. La percezione, ora aumentata notevolmente, è rivolta all’iterno del corpo. Ora ci sentiremo di più. sentiremo però tutto ciò che pensiamo sia riconducibile alla malattia. In questo modo rinforziamo l’idea anche nei medici che siamo veramente malati. Il medico, naturalmente preoccupato per la nostra salute e volendo cercare di alleviare il nostro maleci prescrive medicinali. E’ un feed Back continuo, un circuito che una volta innescato continua imperterrito ad autoalimentarsi fino alla fine. Faccio un appello a tutti quei ragazzi che prendono miscugli di farmaci di informarsi bene e di fare delle prove per rendersi conto se è veramente la malattia che li fa stare male. Naturalmente contattate qualcuno di esperto che sappia di ciò che parliamo. Un dottore, uno psicologo ecc. Molto spesso sull’idea di malattia costruiamo delle paure. Queste paure contribuiscono al mantenimento del nostro stato e creano veramente i sintomi, poi i sintomi vengono rafforzati dagli effetti collaterali dei farmaci. Se volete maggiori informazioni potete contattarmi. Io sono in provincia di Forli Cesena, la mia e-mail è zaceri@virgilio.it

    20. fabio scrive:

      Scusate ma dire che lhiv nn esiste mi sembra un po’ azzardato, ho un parente affetto da questo retrovirus che se ne è accorto con una enorme perdita di sangue dal naso e dopo le analisi gli hanno detto che aveva i valori quasi azzerati ed era sieropositivo, se l’hiv nn esistesse nn avrebbe avuto la fuoriuscita del sangue dal naso nn credete? poi cmq molta gente vive con l’hiv senza saperlo e quando gli capita di stare veramente male lo scopre…

    21. bruno scrive:

      ciao,sono bruno;rispondo con rittardo a MARY,non sò se sei siero positiva,io lo sono e la vivo di prima persona,hò visto morire molti miei amici siero positivi,fatalità tutti con ricovero ospedaliero,li fanno firmare e poi fanno esperimenti,l’ultimo mio amico era anemico gli somministravano massiccie dosi di bactrim i medici non potevano vedermi perchè sapevano come la pensavo,non poteva lacsiare l’ospedale perchè aveva firmato,e i parenti se ne fregavano, giorno dopo girno peggiorava sempre di più,un giorno non si svegliò più era imbottito di farmaci,era chiaro l’avvelenamento di antivirali,poi cera la discriminazione i parenti non volevano saperne era solo,l’hò assistito fino alla morte cara MARY poi hò pagato i funerali come si deve a una persona umana cara MRY questa e la realtà a casa vivevano in ospedale morivano da avvelenamento farmaci cara MARY rifletti prima di dare giudizi cara MARY

      • fabio r. scrive:

        Concordo e mi complimento bruno ti invito a prendere visione dei link ufficiali da me postati che hanno una chiara spiegazione alla bufala hiv.ciao e un abbraccio

    22. Lian Dyer scrive:

      Sono sempre Lian Dyer. Mi sono visto costretto a cancellare il mio blog compreso l’articolo di cui parlavo. Le fonti del mio articolo cancellato e del mio commento precedente erano il foglietto illustrativo dell’AZT e lo scopritore dell’HIV. Non mi sembra perciò di aver riportato considerazioni soggettive e personali, oppure sentite sull’autobus, o comunque non era mia intenzione. Un minimo di anticonformismo c’era, certo, ma non credo di aver offeso nessuna persona malata, correggetemi se sbaglio. Col senno di poi le parole dello scopritore dell’HIV da sole non dicono niente, mentre il fatto dell’AZT continuo a ritenerlo di qualche interesse e pazienza se non si fosse d’accordo. Di solito comunque i farmaci salvano la vita, forse avrei fatto meglio a specificarlo, questo sì che è oggettivo. Non ho più tempo di farmi un’idea sul problema. Cordiali saluti a tutti

    23. Lian Dyer scrive:

      PS avrei anche fatto meglio a specificare che salutare i presenti non significa sponsorizzarli. Non ho mai scritto da nessuna parte infatti che l’HIV non esiste, anzi per quanto mi riguarda da fonti “ufficiali” su Internet (quelle di cui mi fido di più) ho sempre letto il contrario, e mai smentito, pur avendo cercato e non trovato fonti ufficiali che smentissero. Mi ritiro dal commentare, forse è giusto dire che più uno è malato e più ne sa (perché si informa), e chi più sa più ha la facoltà di far sapere, più di me perché io non sono malato. Senz’altro visto quante righe non avevo scritto sono stato affrettato, ma…

    24. bruno scrive:

      onore a Cristine Maggiore mancata il 27/12/2008,una donna di grande corraggio,si e messa contro gli errori della medicina ufficiale,il suo sito esiste ancora e sempre aggiornato ALIVE&WELL, per quelli che non ci credono presto ci sarà il ripensamento hiv-aids,già diverse associazioni non ricevono più fondi per la ricerca ,i fondi vengono dati per la ricerca delle malatie vere;

    25. bruno scrive:

      messaggio per jonny
      io prendo 2 compresse al giorno di vitamina c da 1000 mlg,l’intregatore e LIVER V costano 27€ ci sono 60 compresse tutte di erbe naturali,3 compresse al giorno,io le prendo a periodi smetto per 10-15 giorni poi riprendo per un mese le vitamine le prendo sempre,liver v e di libera vendita non serve la ricetta,se mi cancellano l’integratore non si può fare pubblicita mandami un indirizzo memail ciao,bruno

      • Redazione scrive:

        Ciao Bruno,
        io eviterei di dare ricette in modo così facile, ogni caso è specifico e – senza un parere medico – si rischia di causare problemi ad altri.
        Un abbraccio,
        Emilio

    26. Johnny scrive:

      Ciao Bruno
      che tipo di integratore compri in farmacia che hai associato alla vitamina C. E quanti mg di Vitamina C
      Prendo 100 mcg di selenio. Conosci il metodo di elettrificazione di R.C.Beck (zapper)
      Grazie

    27. Johnny scrive:

      Ciao Bruno,
      sulla vitamina C ho letto e riletto sui medici dissindenti e Dr Mathias Rath che ha fatto causa alle case farmaceutiche e che parla proprio di vitamina C come riparatore. la mia email living63@hotmail.com

      Per la redazione. Emilio.L’intento è cercare di salvare con la conoscenza. Nessuno vuole illudere nessuno ma milioni di persone nel mondo si stanno attivando per cercare quanto meno di riparare, non curare il proprio sistema immunitario. Grazie

    28. Liliane scrive:

      Salve a tutti.
      Un mese fa la mia vita è stata sconvolta dalla notizia che mio figlio era sieropositivo.
      Da diverso tempo ho un approccio ai problemi (e alla vita) che non mi consente di lasciarmi andare alla disperazione, e passato il primo momento di comprensibile panico, ho cominciato ad informarmi.
      Bene, mi riallaccio subito all’intervento di Francesco, lo psicologo.
      Quanto afferma è comprovato in toto dall’esperienza che ha vissuto mio figlio.
      Sano e sereno fino a che non è venuto a conoscenza del fatto che il suo compagno era sieropositivo, da quel momento in poi non ha fatto altro, controllo dopo controllo, che aspettarsi di diventarlo anche lui. E il risultato non ha tardato ad arrivare.
      E’ assolutamente vero: nulla può farti ammalare più del fatto di temere o di credere di esserlo.
      Naturalmente ci stiamo ponendo degli interrogativi. Gli sono state proposte le attuale terapie antiretrovirali che al momento egli sembra non essere intenzionato a cominciare.
      Non ha sintomi di alcun genere, se non la presenza di alcuni linfonodi ingrossati. Sappiamo bene tutti, che se non fossimo al corrente della sua sieropositività, non ci verrebbe mai in mente di associarli ad una patologia spaventosa come quella che stiamo trattando.
      Da una parte tutte le tesi a supporto della sostanziale inesistenza del virus sembrano più che credibili, dall’altra essere sua madre non mi consente di archiviare la cosa semplicemente in questo modo.
      Conosco la “Nuova medicina germanica” di Hamer, che sto approfondendo. Credo che Francesco faccia sfumato riferimento ad essa, quando dice che ricevere una sentenza di morte come quella legata ad una diagnosi di Aids ucciderebbe la persona più sana.
      Francamente riesco a trovare più seria e credibile questa ipotesi (di un’origine per così dire “psicosomatica” dell’Aids), che non quella del complotto mondiale delle case farmaceutiche sulla nostra pelle, anche se è innegabile che certi interessi esistano e siano potentissimi.

      Scrivo per portare questo mio pensiero, e anche per rispondere a “Malato di Aids”.

      Ti rispondo: mio figlio non è malato.. perché non lo considero tale, e davvero credo, in totale buonafede, che non lo sia. E quello che sto cercando di fare è trovare strumenti per aiutarlo a superare questo suo momento, quale che sia il disagio che lo sta accompagnando. Lui è tutta la mia vita… e quando penso a lui mi sento tutt’altro che un “vegetale senza cuore” come tu definisci chi non accetta la realtà istituzionalizzata e conforme.
      La differenza fra me e una madre che si dispera dando per scontato di aver già perso suo figlio è che per mia/nostra fortuna, questa notizia mi è arrivata in un momento della mia vita in cui ero già in possesso degli strumenti che mi garantiscono, senza possibilità di smentita, di affermare che mai e poi mai mio figlio si firmerà con un nick che è di per sé una condanna di morte, come quello che tu hai scelto per te. Mi spiace da morire, credimi, ma vorrei davvero che comprendessi quanto indicativo del tuo stato sia proprio il fatto che non ti identifichi già più con un nome, sia pure di fantasia, ma con uno status terribile.
      La tua rabbia è assolutamente comprensibile… ma prova, solo per un momento, a pensare che esistono realtà diverse e che il solo prenderle in considerazione potrebbe cambiare perfino il corso di una vita come la tua, che tu consideri già definito.

      E se ti riesce, prova a sorridere…

    29. Living63 scrive:

      Ciao Liliane,
      dopo una ricerca disperata per informazioni di tutti i tipi, integratori, ecc..io ho trovato piu’ informazioni in questo sito, vedi se ti può essere di aiuto..
      buona vita a te e a tuo figlio

    30. Johnny scrive:

      Messaggio x Bruno
      potrei chiederti una cosa in privato ? grazie.
      email: living63@hotmail.com

    31. lorana scrive:

      io non riesco a capire perke se esiste questo virus una persona deve prendere questi farmaci e altri no e vivono normali io sostengo che secondo me non esiste l’ aids il virus si c’e che non e’ cosi’ grave e sono sicura che questi scenziati dicono qualcosa di vero altrimenti non parlerebbero so che i retrovirali sembrerebbe che curano le persone ma non riesco a capire appunto perke alcuni non li devono prendere e altri si tutto qui

    32. lorana scrive:

      e poi appunto una persona diventa piu’ malata se non li prende e un altro sieropositivo puo’ vivere senza e perche’ se si muore come fanno questi a vivere senza farmaci e non muoiono mai

    33. alessandro scrive:

      Ho letto a proposito dei dissidenti che uno dei punti contro cui alzano il dito è il fatto che non si è mai visto un virus che presenti un monitoraggio di anticorpi specifici contro il virus stesso…ed è vero ma se l’hiv fosse un virus probabilmente avremmo già un vaccino come esiste ad esempio un vaccino contro il virus dell’epatite…nel caso dell’hiv si parla di retrovirus che è molto più stronzo (permettetemi il lusso di sproloqui, visto che sono malato di aids e l’ho scoperto con il fottutissimo sarcoma di kaposi)perchè è costituito da una molecola di rna che sfrutta i meccanismi cellulari per trasformarsi in dna…A quel punto il dna si inserisce nel genoma cellulare e inizia a produrre nuovi virioni, milioni di nuovi virioni…in sostanza non c’è anticorpo che regga quando quando è il tuo stesso genoma a produrre i nuovi retrovirus…e’ l’ora di finirla con queste cazzate…Non ho mai fatto uso di droghe nè alcool, l’ultimo test hiv che ho fatto prima della diagnosi risale al 2004 ed era negativo…la diagnosi l’ho ricevuta nel 2007 anno in cui ho ripetuto il test…questo significa che in soli 3 anni sono passato da sieropositivo a malato di aids e se non fosse stato per la cura haart non sarei qui a scrivere….qual’è quel pazzo che rischierebbe la vita per dare ascolto a notizie completamente arbritrarie che circolano sul web????Io non me la sono sentita prorprio e mi sono affidato alla medicina ufficiale che con l’aiuto di chemioterapia e antiretrovirali mi ha fatto guarire dl cancro e ha fatto si che i valori del sistema immunitario risalissero nonostante la profonda depressione che tutta questa merda mi ha creato, sono ancora depresso marcio ma i valori continuano a salire e mi permettono di combattere eventuali patologie opportunistiche!!!!!!!!!Chi di voi ha detto che lo stato depressivo e la convinzione di essere malati avvia verso un declino inesorabile del sistema immunitario mi spieghi perchè in me non sta accadendo!!!!!!!!!!!!!!caro psicologo fai il tuo mestiere e lascia che i medici facciano il loro!!!!!!!!!!!!!!E poi chi non prende li antiretrovirali vuol dire che è sieropositivo ma ha la fortuna di tenere a bada la situazione con una conta elevata di cd4 e questo può continuare per molti anni fino a che la battaglia fra retrovirus e sistema immunitario finisce con la vittoria del hiv contro i cd4…questa “vittoria” può avvenire a seconda del soggetto dopo 15 10 5 3 2 1 anni o anche solo in 6 mesi…è tutto molto soggettivo…quando l’ infettivologo comincia a riscontrare un inizio di declino immunologico dà il via alla cura perchè dato che è tossica è assolutamente assurdo cominciarla quando il tuo organismo è ancora in grado di sostenere l’infezione da solo…cara Lorana spero di essere stato esaustivo…Un saluto a tutti e soprattutto un grosso in bocca al lupo a tutti coloro che si trovano a dover fare i conti con questo mostro!!!

    34. Matteo scrive:

      Ciao a tutti , si parla tanto di vaccino contro l’hiv, ma come fanno a fare un vaccino se non esiste neanche il virus?.Concordo con Francesco la mente umana puo fare tanto di fronte a queste cose, persino creare malattie inesistenti e questo non lo dico io, pare strano che 40 milioni di persone e i relativi stati debbano pagare fino a € 1200 al mese a paziente, non sarebbe meglio , visto che dicono che il virus dell’Hiv è in continua espansione portare il farmaco ad un prezzo accessibile, sopratutto per le popolazioni Africane? a mio parere gli americani ci hanno abituato a bugie mostruose per i loro scopi di lucro(vedi l’11 Settembre).
      Spero che questa storia venga fuori al piu presto.
      Un saluto a tutti

    35. fabio scrive:

      Ma come si fa a dire che l’hiv non esiste se tante persone dopo il cotagio si sentono male? senza nemmeno immaginare cos’hanno, molte testimonianze dicono che ad un certo punto si sono sentite talemente male che non stavano in piedi! quindi non esiste?

    36. fabio r. scrive:

      no no cari ragazzi io vi linko un paio di video interessanti e per ultimo il video dello stesso montagnier che afferma che l’hiv non e’ sufficiente a causare l’aids!!!!!!!!!!!qualcosa non torna!!!!aprite gli occhi….
      http://www.youtube.com/watch?v=7YUoU4EQYAY (tesi 1)
      http://www.youtube.com/watch?v=HjvqYRZoBzI&feature=related (tesi 2)
      http://www.youtube.com/watch?v=bvj6Th3BycQ (montagnier)

    37. sconcerto scrive:

      ma vi rendete conto che state dicendo che i malati di aids sono malati immaginari!?!?! poi vi stupite pure se si sentono offesi?! lo so che le teorie del complotto hanno il loro fascino, ma non bisogna avere i paraocchi… ci pouò stare che magari l’aids è stato creato come arma batteriologica per chissà quale strano motivo, ma comunque negare che esiste è estremamente contraddittorio… la teoria negazionista si basa su due assunzioni: 1) l’aids non è una malattia ma solo una classificazione di un gruppo di malattie quando insorgono in presenza di hiv
      2) l’hiv non esiste.. non vi sembra un po’ contraddittorio?? se l’aids non esiste e se l’hiv non esiste di cosa muore la gente!??! e se sono le medicine a farti venire l’aids allora come è venuta fuori l’aids!? cioè se sono paradossalmente le malattie che curano l’aids a causarti la malattia, il primo malato da dove è saltato fuori? mica inventano i farmaci prima della malattia! o se è la malnutrizione a causare l’aids allora coloro che soffrono di anoressia dovrebbero essere a rischio massimo… ma soprattutto, perchè se per tutto il tempo negano l’esistenza sia dell’hiv che dell’aids perchè cercare cause alternative al contagio!? perchè cercare la causa di qualcosa che non esiste!? magari perchè ci sono delle morti che non fanno quadrare i conti… perchè la fondatrice sieropositiva del sito alive and well che negava l’esistenza dell’hiv è morta per complicanze dovute all’aids!? casualità? secondo il ragionamento che l’aids è frutto dell’autoconvincimento lei nn sarebbe dovuta morire prematuramente visto che era convinta di essere sana… io credo invece che rimuovere tutto e negare di essere malati aiuti a vivere meglio, si, però se la malattia è reale ti puoi anche imbottire di placebi ma comunque non si scappa…

      • Sarah scrive:

        Credo che confondere HIV e AIDS sia sbagliato, qui si sta dicendo che non esiste il virus dell’HIV, non la malattia AIDS.
        Nessuno parla di malati immaginari, ma di un possibile virus immaginario, è così difficile capire la differenza? Non credo lo sia.
        NON dicono che non esista l’AIDS ma che non esista l’HIV, capito?

    38. johanna scrive:

      sono una ragazza di 28anni ho scoperto di avere hiv nel2007 sono sposata e ho 4 bimbi meravigliosi e sani grazie a dio vado avanti senza pensare anche se ho paura di quando non ci saro piu i miei bambini con chi staranno,non penso a questa malatia perche in fondo ho molta paura dei miei parenti lo sanno solo una zia e una cugina non lo ho detto a nessuno per paura che non mi vogliano piu non ho tanti amici a dire il vero nessuno lavoro e vado avanti cosi con la terapia,ciao

      • Lyones scrive:

        Ho letto e riletto più notizie a riguardo.
        Perso tra chi ne declama l’esistenza e chi la nega, non so nemmeno se il virus sia mai stato isolato o meno. Non so che idea farmi, in questo mare di notizie strane.
        Non è un argomento che mi riguarda da vicino, ma mi sento estremamente legato alle persone che non hanno la mia fortuna; e leggendo le vostre testimonianze qui sotto non nascondo le lacrime.
        Un caldissimo abbraccio a chiunque senta di volerlo accettare.

        Penso sia dovere di tutti informarsi e conoscere, perchè la ricerca non nasce nei laboratori ma per le strade, quando due ignoranti come noi pensano che forse varrebbe la pena scoprire qualcosa di più, e si rimboccano le maniche a studiare.
        Viceversa non è nostro diritto lanciare sentenze che possano ferire chi ha da combattere contro questo male.
        Mi auguro soltanto che, virus mutazione sindrome o qualsiasi altra cosa possa essere, il mondo veda presto una cura efficace, lontana dagli interessi delle case farmaceutiche e vicina al bene dell’umanità.
        Di vero cuore.

        In fede
        Lyon.

    39. x sindrome scrive:

      ciao mi chiamo alfonso non sono un medico non sono uno psicologo sono una persona qualunque voglio esprimere soltanto un mio pensiero ed ognuno qui e libero di prendervi spunto o meno.io penso ke questo abbassamento delle difese immunitarie in realta non dipenda da alcun virus ma dal modo innaturale con cui ci alimentiamo.alimenti innaturali per l uomo come il grano le farine gli zuccheri l impoverimento degli alimenti di sostanze nutritive,in particolare le vitamine ma non solo,ci stanno creando enormi problemi e ci rendono molto piu esposti alle varie malattie.questo e solo un mio pensiero magari puo essereuno spunto x qualcuno

    40. rossi scrive:

      ma se il virus hiv non eiste mi spiegate perchè certe persone risultano positive ed altre no. su che basi una persona è positiva e un’altra è negativa???evidentemente qualcosa di diverso nel sangue ce l’hanno altrimenti dovrebbero risultare, a ripetizione del test, negative.

    41. landscaper510 scrive:

      Guardatevi “la scienza del panico” su youtube e poi “the emperor’s new virus” sempre su youtube.
      La faccenda sta cambiando radicalmente e fortunatamente le balle che sono state raccontate per 30 anni stanno venendo a galla. buona fortuna e buona visione.

    42. amanda scrive:

      vorrei solo capire una cosa…come mai il retrovirus HIV è stato scoperto solo negli anni’80 e non prima?come si è stata scoperta la TBC oppure altre malattie del sistema immunitario?come mai,tutt’ora,gli scienziati non sono stati in grado di isolare il virus,visto che investono miliardi di dollari nelle ricerche?come mai ci sono delle persone che non hanno mai trasmesso ai propri compagni o ai propri figli il retrovirus?

    43. ilaria scrive:

      per Bruno: mi chiamo ilaria, puoi contattarmi al mio indirizzo email perpiacere? Vorrei poter scambiare idee e opinioni con te in privato, ti ringrazio tanto,ciao! ilariasole@live.it

    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...