Aggiornamento: identificati forse i sequestratori e il luogo di detenzione di padre Giancarlo Bossi

Pubblicato: giugno 17, 2007 in Politica
Tag:, , ,

Organi di stampa filippini on-line hanno diffuso stanotte (mattino di domenica nelle Filippine) una lista di sei nomi che, secondo Eid Kabalu, portavoce del Moro Islamic Liberation Front (Milf) identificherebbero i responsabili del sequestro di padre Giancarlo Bossi, il missionario del Pontificio Istituto Missioni Estere (Pime) rapito esattamente una settimana fa nel villaggio costiero di Bulawan, provincia di Zamboanga-Sibugay, parte di Mindanao nelle Filippine meridionali, a poco meno di mille chilometri dalla capitale Manila. I nomi forniti dal Milf – che fin dal primo momento collabora a indagini e ricerche – sono: Mads Zacaria, Amsuludin Akilin, Amim Muslimim, Abubakar Jailani, Abu Musa, and Barahim Pangilan. “Sono questi gli uomini che hanno partecipato al rapimento e che ora hanno il missionario con loro” ha precisato Kabalu, sottolineando che nessuno dei sei appartiene al Milf; il Milf aveva già smentito giorni fa che Akiddin Abdusalam, un suo guerrigliero noto anche “comandante Kiddie” sia stato in alcun modo coinvolto nel sequestro. Sempre secondo Kabalu, alcuni dei rapitori potrebbero avere legami con altri gruppi di guerriglia come il “Moro National Liberation Front (Mnlf), uno dei primi a battersi per l’indipendenza di Mindanao dal governo centrale di Manila. Il portavoce ha anche detto che Zacaria avrebbe già partecipato in passato ad altri rapimenti a scopo di riscatto compiuti a Zamboanga City. Ancora secondo la stampa filippina, fonti militari sostengono di aver individuato, proprio con l’aiuto del Milf, una donna che portava rifornimenti nella giungla non lontano dal villaggio di Mamagon, accessibile con le caratteristiche “pump-boats” (piccoli natanti spinti dagli stessi motori utilizzati per le pompe dei pozzi) o attraverso un percorso terrestre molto malagevole di circa sette chilometri fuori dalla strada nazionale. Finora non sarebbero comunque state formulate né rivendicazioni né richieste di riscatto.

Fonte: MISNA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...