In carcere Tolimir, numero 3 della ‘lista nera’ per la pulizia etnica ad opera delle truppe serbo-bosniache durante la guerra dei Balcani.

Pubblicato: giugno 1, 2007 in Senza categoria
Tag:, , ,

Zdravo Tolimir, 58 anni, è stato arrestato ieri in un albergo al confine tra la Serbia e la Repubblica Serpska (l’entità serba della Bosnia). La circostanza della cattura fa comprendere quanto spesso i sovrasensi vadano al di là del mero fatto: la cattura è stata resa possibile grazie ad un’azione congiunta di forze serbe e serbo-bosniache.
Tra i molti crimini, Tolimir è accusato anche per il massacro di Serbrenica, durante l’estate del 1995 – indelebile macchia per l’ONU che, senza un adeguato supporto aereo da parte della NATO e con armamenti insufficienti, rimase immobile davanti alla strage di inermi civili. Fu in quei giorni che si parlò del ‘sentiero delle lacrime’, una via che attraverso le montagne si inerpicava verso la Bosnia e che conobbe i passi di una colonna umana di profughi lunga 16 chilometri.

Dodici anni sono passati da quel lontano e ormai sbiadito 1995, dodici anni di silenzio, impunità e vane richieste da parte dell’Unione Europea.
La parola adesso al Tribunale Penale dell’AIA, verso cui Tolimir sta viaggiando scortato dai militari della NATO.

EF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...